Serie B: FOTO della 15a giornata

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

L’incontenibile leggerezza della vittoria, verrebbe da dire ammirando lo scatto leggiadro e di esultanza dei calciatori del Varese che si sono sbarazzati con facilità di un Sassuolo in partita solo negli ultimi minuti del match. Celebrazioni collettive al triplice fischio. Meritate. Tanto quanto lo sono le esultanze – tre nel corso dei 90′ – da parte dell’undici del Cittadella, autore di una prova maiuscola: sotto di un gol, i gialli hanno saputo ribaltare il punteggio non sbagliando nulla. Immenso giubilo anche a Crotone, dove il Livorno non s’è ritrovato, semmai sta ancora disperso nei meandri di aspettative che non si stanno concretizzando.

Foto: AP/LaPresse

Vedi Empoli, certe volte, e resti a bocca aperta: non solo per l’enorme equilibrio di un campionato – quello di cadetteria – capace di stupire a ogni risultato ma anche perchè capita sempre più spesso che non vi siano favoriti sulla carta. Non fosse così, l’Atalanta bella delle ultime due gare avrebbe fatto tutt’altra figura e non simile figuraccia. A Modena risolve Cani – sua la doppietta, a lui gli onori – ma ammirare Belllucci a centrocampo mentre saluta i tifosi con un gesto di carica e soddisfazione fa capire per davvero chi, tra i canarini, si sia accollato la responsabilità di trascinare i compagni. Succi e Padova è una bella storia di rivincite e stupore: cantavano i tifosi di mezza Italia che Ganz segnava sempre lui. Oggi a Padova si canta lo stesso stornello ma nei panni di Ganz ci sta proprio il capocannoniere di serie B: Frosinone ko, Lodi è un generale senza esercito.

 

Foto: AP/LaPresse

Novara corsaro e caratterialmente esemplare: con la stessa foga con cui l’undici piemontese si è battuto su ogni pallone, Bertani e compagni sono poi andati a raccogliere il saluto del tifo in trasferta. A vederli tanto pieni di energia vien da pensare che, avessero giocato per altri 90′, nessuno avrebbe avuto nulla da dire. Trieste torna campo ostico: i locali non affossano ma nemmeno riescono a trovare il gol, Portogruaro dignitoso. Troppo poco? Tutt’altro: ottima base di partenza, la dignità. Reggina e Torino si annullano: prevalgono le due retroguardie, attente a non subire, ma non per questo Bonazzoli e Bianchi mancano l’appuntamento con la rete. Due sicurezze, la cadetteria gli va stretta ma non lo danno a vedere.

Carrellata della quindicesima giornata di serie B con alcune tra le immagini più significative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>