Serie B 15a giornata: l’Ascoli espugna Pescara, Siena scatenato nella ripresa – FOTO

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Posticipi della quindicesima giornata di serie B.

Stadio Adriatico, Pescara:
Pescara-Ascoli 1-2
Reti: 13′ st Bonanni (P), 22′ st Djuric (A), 25′ st Cristiano (A)

Stadio Franchi, Siena:
Siena-Grosseto 3-1
Reti: 9′ pt Troianiello (S), 48′ pt Freddi (G), 29′ st Mastronunzio (S), 34′ st Reginaldo (S)

Pescara-Ascoli 1-2: ore 19, colpo d’occhio per nulla riconducibile a quello delle migliori occasioni. La situazione di classifica dice che gli abruzzesi sono in posizione mediana, percorso fin qui lineare: alti e bassi, imprese e flop evidenti. Ascoli assai più bisognoso di punti: prima del posticipo, ultimi a una lunghezza dal Sassuolo (12p). I 90′ visti all’Adriatico sono emblema di due distinti momenti: la prima parte è scarna di emozioni, nè tiri in porta nè occasioni degne di nota. Sono i padroni di casa a cercare di fare la partita ma i marchigiani chiudono al meglio gli spazi. Il pressing del Pescara, semmai, si fa più incisivo nella ripresa, quando Bonanni conclude in maniera vincente una buona manovra corale.

Pare tutto in discesa, per gli uomini di Eusebio Di Francesco, invece sboccia quel fiore che non ti aspetti. Ascoli rigenerato dallo svantaggio: in tre minuti le due marcature del sorpasso. Milan Djuric pareggia i conti (22′), Andrea Cristiano mette in cascina i tre punti. Al triplice fischio, ride solo Fabrizio Castori:

“Sono soddisfatto per le due vittorie in trasferta, ci danno una grossa carica per il futuro del campionato”.

Il tecnico dei biancazzurri è di tutt’altro umore:

“Dopo il nostro 1-0 non siamo riusciti a gestire il vantaggio e abbiamo preso questi due gol mancando soprattutto di astuzia e furbizia”.

Siena-Grosseto 3-1: il quindicesimo turno di cadetteria si chiude con un posticipo di lusso. Derby toscano tra Siena e Grosseto che vivono il campionato con obiettivi differenti. Per gli ospiti i play off sarebbero un lusso assai gradito, i padroni di casa hanno quale imput indicato da patron Mezzaroma quello di agguantare al più presto la promozione (diretta) in serie A. Partono a mille i locali: dopo una fase iniziale di possesso palla, il Siena passa in vantaggio. E’ il 9′ quando Reginaldo entra in area e crossa verso il secondo palo dove Troianiello arriva puntuale. Destro al volo imparabile, Mangiapelo battuto. Il Grosseto replica con Soncin (25′) ma la punizione della punta trova vigile Coppola, abile a respingere un pallone insidioso.

Calaiò (due volte), ancora Troianiello e Mastronunzio vanno vicini al raddoppio mentre nel 1′ di recupero Freddi gela il Franchi. Il 5 ospite raccoglie il traversone di Alessandro e schiaccia in rete. Nella ripresa Calaiò (7′) e Freddi (14′) sfiorano la marcatura, sempre più vivace la manovra dei bianconeri il cui possesso palla legittima il secondo vantaggio. E’ il 29′ quando Mastronunzio si fionda sul pallone servito da Del Grosso e infila Mangiapelo di testa. Neppure il tempo di reagire, che il Grosseto subisce la terza rete: fa tutto Reginaldo (34′), l’estremo grossetano non può nulla. Il trionfo dei senesi viene accolto – al fischio finale – col conseguente boato del pubblico di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>