Serie B finale play out: AlbinoLeffe – Piacenza 2-2

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Partita di ritorno della finale play out di serie B.
Stadio Azzurri d’Italia, Bergamo:
AlbinoLeffe-Piacenza 2-2
Reti:
10′ pt Girasole (A), 34′ pt Grossi (A), 4′ st rig. Cacia (P), 31′ st Graffiedi (P)

Gara di andata:
Piacenza-AlbinoLeffe 0-0

Resta in serie B: ALBINOLEFFE
Retrocede in Lega Pro Prima Divisione: PIACENZA

AlbinoLeffe – Piacenza 2-2

Novanta minuti per capire di che morte morire o, prospettiva diametralmente opposta, sapere se è il caso di esultare per la vittoria di quello che nessuno osa chiamare scudettto e, invece, per realtà quali l’AlbinoLeffe e il Piacenza, è traguardo significativo tanto quanto un tricolore. Ci si gioca la permanenza in serie B o la retrocessione in Lega Pro: dopo lo scialbo 0-0 della sfida di andata allo stadio Garilli di Piacenza, l’impianto “Azzurri d’Italia” di Bergamo offre una cornice ugualmente lodevole. Stadio pieno con la stragrande maggioranza di tifosi giunti a sostenere i padroni di casa e una nutrita fetta di pubblico giunto dall’Emilia per coltivarele speranze di una vittoria difficile ma non impossibile.

I locali, meglio posizionati in classifica alla fine del campionato e in virtù del risultato del primo match, possono giocare per due risultati su tre. L’ex Madonna, invece, ha cercao di spronare al meglio i suoi affinchè mettano anima e corpo al fdine di espugnare la città lombarda. Conta poco, nello specifico, che il successo – in casa piacentina – manchi da oltre un mese né può essere un indizio il pessimo finale di stagione dei rossi che hanno sperperato un vantaggio che consentiva tranquillità.

Il campo svela ogni tattica fin dal pre partita: Mondonico conferma la squadra dell’andata e tiene Torri nuovamente tra le riserve. Girasole, in mediana, prende il posto dell’infortunato Hetemaj. Gli ospiti recuperano il portiere titolare: Cassano tra i pali al posto di Donnarumma, Cofie in campo per Catinali.

La prudenza degli emiliani è evidente fin da subito: peccato che i locali sianno agguerriti e vogliano mettere in archivio il punteggio da subito. Al 10′ il vantaggio dei padroni di casa: Girasole sigla la seconda marcatura stagionale sfruttando a dovere un assist di Previtali. Il raddoppio giunge al 34′: Grossi insacca con un preciso sinistro dal limite. Per lui è la nona marcatura in stagione. Poco Piacenza per tutti i 45’ iniziali: all’intervallo si ha il sentore che per i locali sia ormai fatta. La ripresa, tuttavia, svela un Piacenza differente. Bello e incisivo. Dopo 4’ Cacia sfrutta a dovere un calcio di rigore per fallo di Piccinni sul bomber piacentino. La punta realizza dal dischetto il diciottesimo gol in campionato. Gara riaperta al 31’: passaggio di Damiano Zenoni, rete di Graffiedi. Finale al cardiopalmo: l’AlbinoLeffe si chiude al meglio, il Piacenza attacca in maniera forsennata ma il punteggio non cambia più. Piacentini in Lega Pro, bergamaschi salvi e pronti a rinnovare una favola che dura ormai da parecchi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>