La 16a giornata ci restituisce quattro squadre

di Marco Mancini Commenta

L’ultima giornata di campionato assomigliava ad una caccia al tesoro, dove il tesoro era qualcosa che già possedevamo ma avevamo perso. Ogni partita ci ha restituito qualcosa in modo da far ripartire il campionato con una marcia in più. Prima di tutto ci ha restituito se non il migliore, almeno uno dei migliori 5 allenatori italiani, quell’Antonio Conte di cui abbiamo sentito la mancanza, ma di cui ne hanno sentito la mancanza soprattutto i giocatori.

La sua grinta è venuta meno in alcune partite quest’anno, e siamo sicuri che cali come quello visto contro l’Inter o la Fiorentina saranno difficili con lui che urla dalla panchina. Lo abbiamo visto anche contro il Palermo, su un terreno pesante ed un avversario ostico, i bianconeri correvano a mille come se volassero. Ma la sedicesima giornata ci ha restituito anche l’Inter, una squadra che ad inizio campionato si era persa, ma che ora è ufficialmente l’anti-Juve. Non ditelo a Stramaccioni però, altrimenti si arrabbia.

RINASCITA MILAN – Ottime notizie anche per il Milan che porta a casa la terza vittoria consecutiva, anche se non senza qualche polemica, e che ha sicuramente ritrovato se stessa. Molto bello, quasi commovente, il momento del gol di Nocerino, che è passato nel giro di un’ora dall’Inferno al Paradiso. Ma tutto l’ambiente si è rasserenato ed ora con l’allenatore che non è più in bilico come un paio di mesi fa si può costruire una stagione degna di questo nome.

La quarta squadra che ci ha restituito la sedicesima giornata è la Roma, che non è mai stata così bella come nella partita contro la Fiorentina. Doveva essere quella la prova di maturità degli uomini di Zeman, ed è stata superata alla grande. E’ vero che si sono subiti due gol, ma le disattenzioni difensive si sono ridotte, in attacco finalmente le cose girano a dovere, e soprattutto non bisogna dimenticare che i giallorossi hanno battuto quella che, secondo quasi tutti gli esperti del calcio italiano, era la seconda squadra che giocava meglio dopo la Juve. Ancora non si può dire che la Roma sia guarita, ma che stia meglio di un paio di mesi fa, quello sicuramente sì.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>