Delio Rossi spiega il dito medio e chiede scusa

di Marco Mancini Commenta

Fino ad un anno fa circa Delio Rossi era considerato uno degli allenatori più tranquilli della Serie A. Aveva un portamento pacato, rassicurante…poi tutto è cambiato. Non sappiamo (e non vogliamo sapere) cosa gli sia accaduto, ma prima si è reso protagonista della brutta sceneggiata con Liajic a cui ha rifilato un pugno alla fine dello scorso campionato, e poi ieri quel gesto del dito medio che si poteva proprio risparmiare.

I giocatori della Roma lo hanno subito assalito ed oltre al parapiglia non ci abbiamo capito granché. Oggi il tecnico ha spiegato l’accaduto, sperando che la situazione possa tornare nei ranghi della normalità. Stando alle sue parole l’avversario Burdisso lo avrebbe provocato dicendogli cose che non sono state ripetute. Lui gli ha risposto alzando il dito medio. Siccome nella linea visiva di mezzo c’era anche De Rossi, il centrocampista ha pensato che il gesto fosse rivolto a lui e gli si è scagliato contro, facendo partire quella brutta sceneggiata a cui abbiamo assistito.

 LE SCUSE – Il giorno dopo, a mente fredda, si è tentato di stemperare gli animi, ma Capitan Futuro non l’ha presa bene e sostanzialmente ha affermato che un uomo di 60 anni non è giustificabile se compie certi gesti.

Sono rammaricato per il gesto nel finale della partita di ieri, perché l’ho detto e lo ripeto: ho sempre dato rispetto e pretendo rispetto. Non tollero gli insulti senza motivo

ha invece spiegato il tecnico che però si è scusato, prima di tutto con il pubblico, perché non è stata una bella scena, ed ha annunciato che verserà la multa che la società gli ha comminato in beneficienza all’Ospedale Pediatrico Giannina Gaslini.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>