Totti in Russia? Per ora i milioni possono aspettare

di Marco Mancini Commenta

Un incontro avvenuto ieri tra Francesco Totti e Nikita Simonyan, l’uomo più potente del calcio russo, è di quelli da film. Il vice presidente della Federcalcio russa è letteralmente innamorato (calcisticamente parlando) del capitano della Roma, e allora ieri, con la scusa di organizzare una partita di beneficienza che lo vede coinvolto, prima si è fatto regalare la maglietta del Pupone con tanto di autografo, e poi è partito con la classica offerta che non si può rifiutare.

Sono certo che non hai problemi di soldi, ma sappi che per farti giocare da noi siamo disposti a spendere molto. Se mi telefoni in 24 ore ti trovo la squadra che ti prende a occhi chiusi.

Secondo le voci provenienti dalla Russia le due principali squadre di Mosca, il CSKA e lo Spartak, sarebbero interessate al numero 10, il quale ovviamente per ora ha risposto no grazie. Chissà però tra qualche anno. Lui stesso ha ammesso che a quarant’anni potrebbe pensare ad un’esperienza all’estero prima di chiudere la carriera, e magari tra America e Australia ora non si potrebbe inserire nell’elenco anche la Russia.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>