Roma, tre turni di squalifica a Lamela

di Marco Mancini 2

C’era da aspettarselo, e puntuale è arrivata la squalifica: 3 giornate ad Erik Lamela. La sua colpa è stata quella di aver rivolto uno sputo contro Lichtsteiner, difensore della Juventus, nella disfatta di domenica sera allo Juventus Stadium. Il calciatore bianconero aveva provocato l’avversario facendogli il gesto del 4, come le reti che i giallorossi avevano subìto, e Lamela ha reagito come sappiamo.

In realtà non conosciamo bene come siano andate le cose. Il gesto è stato evidente e ripreso dalle telecamere, ma non sappiamo se prima c’erano stati screzi tra i due. Certo è che sul risultato ormai acquisito e ad una manciata di minuti dalla fine della partita, entrambi i gesti sono risultati gratuiti. La manita, anche se con il quattro, è brutta da vedere, ma purtroppo è un gesto comune, e riporta alla mente proprio il famoso gesto del 4 che Totti fece qualche anno fa rivolto alla panchina della Juve quando il risultato fu esattamente il contrario, ma ciò non giustifica un gesto ancor più brutto come lo sputo.

ROMA IN EMERGENZA – Appena poche giornate fa l’interista Castaignos si beccò 3 giornate di squalifica per lo stesso episodio, e quindi era ovvio che anche Lamela beccasse la stessa punizione. Infatti la società ha anche anticipato che non farà ricorso, ed ora si fa dura per la Roma che per la prossima gara contro la Fiorentina di domani dovrà fare a meno anche degli squalificati Stekeleburg e Bojan, e dovrà rinunciare a Lamela anche contro il Napoli ed il Chievo.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>