Attenta Roma, prendi i soldi e scappa!

di Marco Mancini 1

Ultima occasione per la Roma per restare ad alti livelli anche nei prossimi anni. Il miliardario americano Soros alza l’offerta, e stavolta sembra proprio l’ultima, se non dovesse andare in porto nemmeno quest’occasione, potrebbe cambiare il tiro, e magari mirare verso la Spagna, destinazione Valencia.

Ieri sembrava che Soros si fosse stancato della tattica attendista del patron Sensi e avesse abbandonato la barca, oggi, alla notizia di grossi guai finanziari per le imprese dei Sensi, è tornato sui suoi passi. Ecco l’ultima offerta: 280 milioni di euro, 30 in più dell’ultima volta. A nostro avviso dovrebbe accettare la dirigenza romanista, primo perchè così ne guadagnerebbero i tifosi, che vedrebbero finalmente una campagna acquisti con i fiocchi, e non soltanto acquisti a parametro zero. E soprattutto perchè la Italpetroli, azienda principale dei Sensi, è indebitata fino al collo. La Unicredit proprio ieri ha chiesto ulteriori garanzie alla famiglia perchè il debito sta diventando davvero troppo alto (si parla di 340 milioni di euro), e ha chiesto notizie sugli sviluppi nella cessione della squadra. Se la Roma dovesse diventare americana, i debiti con la Unicredit verrebbero ridotti all’osso, e la società riceverebbe quei milioni che servono per diventare grande.

In tutto questo il Valencia sta a guardare. A rischio retrocessione e soprattutto crisi economica, la squadra spagnola potrebbe costare molto meno della Roma, e se Soros non dovesse riuscire ad acquistarla, prenderebbe in considerazione gli spagnoli. Questo suona davvero come ultimo avvertimento, l’occasione per salvare capra e cavoli potrebbe non ripassare più.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>