35^ giornata: nessun verdetto

di Gioia Bò Commenta

Poche certezze e qualche sorpresa al termine della 35^ giornata di campionato. La matematica non regala ancora verdetti definitivi né in testa né in coda e bisognerà attendere almeno la prossima domenica per saperne di più.

La domenica di tutte le gare giocate in contemporanea ci regala solo la sicura partecipazione della Juventus alla Champions League del prossimo anno. Per ora da terza classificata con 70 punti, ma, a tre giornate dal termine, i cinque punti cha la separano dalla Roma sono sulla carta recuperabili. Al tempo stesso, le sei lunghezze che separano i giallorossi dall’Inter capolista non danno la certezza di uno scudetto già assegnato.

Alla fine dei giochi probabilmente le posizioni d vertice rimarranno le stesse, ma finché non ci sarà la sicurezza dei numeri continueremo a parlare di campionato aperto.


Del resto, le prime della classe ieri non hanno sbagliato una mossa, ritrovandosi i tre punti in tasca piuttosto agevolmente. Qualche problema per l’Inter, a dire il vero, che ad inizio gara ha subito la freschezza atletica di un Cagliari che avrebbe potuto sfruttare meglio le occasioni create, Ma contro una squadra in marcia scudetto non si può regalare nulla ed alla fine gli uomini di Mancini hanno avuto la meglio, imponendosi per 2-1.

Goleade di Juventus e Roma, in una sfida incrociata Roma-Torino. I bianconeri hanno affondato la Lazio, già sotto di quattro reti al 35′ del primo tempo. Timida reazione nella ripresa con Bianchi e Siviglia che riuscivano a ridurre lo svantaggio, ma Chiellini (autore di una doppietta) fissava il punteggio sul 5-2.

La Roma ha ritrovato la concentrazione dopo il pareggio-beffa con il Livorno ed ha avuto ragione di un Torino che poco ha potuto fare per arginare le folate offensive degli uomini di Spalletti. 4-1 il finale e granata che ora navigano pericolosamente in zona retrocessione.

In zona Champions la 35^ giornata proponeva lo scontro Fiorentina-Sampdoria, terminata con un 2-2 che fa il gioco del Milan, vittorioso a Livorno per 1-4 (tripletta di Inzaghi). Ora i rossoneri sono solo a due punti dai viola e sperano nell’ingresso in Europa dalla porta principale. Buon 2-1 dell’Udinese contro il Catania, anche se i bianconeri ormai sono troppo lontani dal quarto posto e devono concentrarsi esclusivamente sulla qualificazione in Coppa Uefa.

Più avvincente la lotta per non retrocedere con importanti successi di Empoli (0-1) sul campo del Genoa e Reggina, che pur andando sotto in casa contro il Parma, ha trovato una doppietta di Cozza che lascia aperto il discorso-salvezza.

Il Napoli non è riuscito ad andare oltre lo 0-0 contro il Siena ed ha probabilmente detto addio alle residue speranze di conquistare un posto in Uefa. Stesso risultato tra Palermo ed Atalanta che ormai ormai hanno poco da chiedere alla classifica.

E domenica prossima riusciremo ad avere qualche verdetto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>