Meglio aspettare per i neo acquisti

di Marco Mancini 1

Una volta gli allenatori, quando prendevano un nuovo calciatore, aspettavano qualche settimana prima di farlo esordire, per farlo entrare negli schemi di squadra.
Con il calcio moderno, dove va tutto di fretta, questo non avviene più, e i nuovi calciatori, appena arrivati, si ritrovano gettati in una realtà nuova in cui in molti hanno difficoltà a calarsi.

Ne sa qualcosa Rolando Bianchi, arrivato giovedì a Roma tra le polemiche, e subito in campo contro la squadra che lo ha conteso fino all’ultimo, il Torino. Destino ha voluto che per lui fossero a disposizione solo 5 minuti, ma non perchè sia entrato a 5 minuti dalla fine, ma perchè quello è stato il lasso di tempo che gli è bastato per beccarsi due ammonizioni, e salutare il calcio italiano con una doccia un pò troppo anticipata.
Ma Bianchi può star tranquillo perchè è in buona compagnia. Come lui (o leggermente meglio) ha fatto De Vezze, per il quale sono sembrati sufficienti i 54 minuti giocati, conclusi con un altro rosso, e anche Riganò, per cui la partita non è finita con un espulsione, ma con una prestazione da far accapponare la pelle ai tifosi senesi.


L’unico a non deludere è il sempre più sorprendente Pato, alla sua prima doppietta italiana, ormai diventanto titolare inamovibile nell’attacco rossonero, scalzando il sempre più triste Gilardino, e il vecchietto Inzaghi.

Per tornare al nostro Fantacalcio, c’è da segnalare la seconda prova convincente dell’australiano Kalac che sta togliendo definitivamente il posto a Dida, e del giovane Belardi, che non metterà ansia a Buffon, ma che rappresenta una garanzia per chi ha puntato sui portieri juventini.

In difesa, ritorna a convincere quella dell’Inter, dove Materazzi sta tornando ai suoi livelli, e quella della Juventus, che nonostante i tanti infortuni, riesce a proteggere bene Belardi, e in cui Legrottaglie sta raggiungendo livelli da nazionale, dato che Barzagli e Nesta non stanno convincendo più di tanto. Citazione anche per l’atalantino Rivalta, al suo primo gol quest’anno.

A centrocampo, perfetta la partita di Cristiano Zanetti e Nocerino, due che staranno dando tante soddisfazioni ai propri Fantallenatori, dato che il loro costo ad inizio campionato era tra i più bassi, e ora sono titolari inamovibili e hanno valutazioni sempre sopra la sufficienza, ma ottimi anche il centrocampo di Parma e Catania, con Cigarini e Colucci su tutti, e quello del Napoli, con Hamsik ancora in rete.

In attacco le sorprese arrivano da chi cercava di sorprendere. Infatti i Fantallenatori che puntavano sull’effetto sorpresa puntando direttamente sui nuovi dovranno attendere ancora un pò,dati i risultati prima descritti, e altri giocatori come Lucarelli che ancora faticano a trovare spazio.
Intanto le prestazioni migliori arrivano dai soliti noti: Trezeguet, con una nuova doppietta, e Mutu che quando non la mette dentro di piede o di testa, segna di petto, come a dimostrare che è lui la vera sorpresa del campionato.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>