Fantacalcio: stanchezza da coppa la vera incognita

di Marco Mancini Commenta

Giornata fondamentale la 33esima di serie A. Questa sarà una di quelle giornate in cui regna l’incertezza più totale e in cui tutto può veramente succedere. Personalmente proverò ad indicare quali saranno i giocatori più opportuni da schierare, ma le variabili sono veramente tante, e quindi sarà difficile prevedere ciò che accadrà.

Prima variabile sarà sicuramente l’impegno di coppa. La Fiorentina viene da una difficile trasferta in Olanda, e da una partita giocata al massimo per 90 minuti, con gli stessi giocatori che scenderanno in campo contro l’Inter, ad eccezione di Donadel squalificato.
Difficile anche il recupero della Roma, che al contrario della Fiorentina, ha il morale sotto i tacchetti, e come i viola, viene da un viaggio oltremanica per niente rilassante. Ai guai giallorossi dobbiamo aggiungere anche l’incertezza sulle condizioni di Totti, che deciderà all’ultimo momento se scendere in campo, e quelle di Aquilani e Cassetti, non al meglio.


Di diversa natura le difficoltà di altre due grandi, Inter e Milan. I nerazzurri devono fare i conti con l’infermeria piena di difensori. I 4 che andranno in campo saranno contati, e se non dovesse recuperare Chivu, potrebbero creare problemi in caso di infortunio. Per non parlare dell’attacco, in cui probabilmente vedremo ancora Balotelli, per la non perfetta forma fisica delle altre punte.
Peggio ancora va al Milan, che recuperato Inzaghi, perde Pato e Paloschi per infortunio. Ma la situazione è ancora più tragica in difesa, dove Kaladze e Nesta sono squalificati, e vanno ad aggiungersi agli altro 4 indisponibili.

Per queste ragioni punterei su un portiere di seconda fascia che non si trovi a giocare uno spareggio che vale una stagione. Potrebbe essere la conferma di Storari, ottimo portiere del Cagliari, oppure del rientrante Muslera, nel tentativo di togliere il posto al 42enne Ballotta.
In difesa punterei sull’ottimo momento di Konko, su Rozenhal che dovrebbe partire dal primo minuto, e su Maldini, che nelle partite che contano ha sempre quel pizzico di grinta in più rispetto ai suoi compagni.

A centrocampo cercherei di sfruttare l’ottimo momento di Ambrosini, che alla Juve ha sempre creato problemi. Poi darei fiducia a Camoranesi, che dalle dichiarazioni rilasciate sembra essere caricatissimo per questa sfida, a Guana, nel rinato centrocampo del Palermo, e su Hamsik, che contro un centrocampo dell’Atalanta privo del faro Doni, potrebbe trovare gli spazi giusti.

In attacco terrei d’occhio la coppia del Cagliari, letale in contropiede, che affronta una delle difese peggiori del campionato. Per questo punterei su Jeda, sul rientrante Lucarelli, e sulla sorpresa (che non è più una sorpresa) Balotelli, che saprà sfruttare la sua freschezza atletica contro una difesa buona ma stanca come quella viola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>