Fantacalcio: ritorna il “leone” Eto’o, è la svolta per l’Inter?

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

E’ stato colui che ha retto da solo la baracca durante i primi 3 mesi di campionato. Samuel Eto’o è stato la salvezza dell’Inter, ma poi la pesante squalifica inflittagli dal giudice sportivo per la testata a Cesar l’ha messo fuori causa per tre giornate. Ora è tornato più carico che mai, per la gioia dei tifosi interisti ma soprattutto di milioni di Fantallenatori che lo hanno in squadra (è l’attaccante più presente nelle Fantasquadre insieme ad Ibrahimovic), e dunque l’avviso è per quei Fantallenatori distratti che non si sono accorti che Eto’o ha scontato la squalifica e oggi lo vedremo in campo.

Se possibile, evitare di inserire in squadra i calciatori della Juve, in piena emergenza contro un Napoli che appare molto in forma, ma anche quelli di Fiorentina e Lecce, attualmente forse le due squadre meno in palla del campionato, mentre attenzione a non fidarsi troppo del Milan, il quale deve far fronte alle molte assenze contro un’Udinese da non sottovalutare.

Il portiere consigliato oggi è Muslera. Il Lecce è una delle squadre che ha più difficoltà ad andare in rete, e gli attaccanti senza il supporto di due perni come Giacomazzi e Olivera faranno una fatica immensa ad arrivare in porta.

I tre di difesa saranno Pellegrino del fortissimo Cesena che anche nel 2011 ha iniziato alla grande il campionato, Lucio, che molto probabilmente vedremo nelle azioni offensive dell’Inter arrembante di Catania, e Paletta, apparso molto in forma contro la Juventus, che affronterà un Cagliari senza il suo attaccante migliore, Matri, fermato da un lieve infortunio.

A centrocampo schieriamo Hamsik, uno che alla Juventus ha fatto sempre male, Hernanes contro un Lecce con il reparto centrale reinventato e dunque non al meglio per affrontare un campione del suo calibro, Lanzafame, visto che sembra avere una marcia in più dei compagni dopo tanta panchina nel girone d’andata, e Milanetto, visto che dalle sue punizioni potrebbe dipendere la sfida contro il Cesena.

Infine il tridente non può prescindere da Samuel Eto’o, sicuramente voglioso di sfogare il mese di stop lontano dai campi di gioco; Okaka, l’uomo giusto per un Bari che giocava molto bene nel girone d’andata, ma non aveva il centravanti di sfondamento quale lui è (e che ha già dimostrato il suo valore contro il Lecce), ed infine l’intramontabile Crespo che appare in una forma straordinaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>