Fantacalcio: pesano molto gli scontri europei

di Marco Mancini Commenta

La prossima giornata di campionato avrà sul groppone 4 incontri europei ad alta tensione. Mentre la gara per l’Udinese è solo quella d’andata, senza tanta tensione, le tre italiane impegnate in Champions sono in una fase piuttosto delicata, in quanto rischiano tutte di uscire dalla competizione sin da subito.

Per questo puntare sui calciatori di Inter, Roma e Juve in questa giornata può essere rischioso, e mentre per i bianconeri almeno c’è lo stimolo del derby, per gli altri due club c’è un alto rischio di figuraccia a causa della poca concentrazione. Per il resto ci sono i soliti problemi del Milan, sempre con tanti assenti (compreso Kakà), ma anche per la Reggina, che ha mezza formazione titolare in infermeria.

In questa giornata però il punto di forza dei rossoneri può essere la difesa, e quindi puntiamo su Abbiati, soprattutto perché contro ci sarà un’Atalanta ancora senza Doni e Floccari, e si sa quanto soffrano i nerazzurri senza i loro uomini migliori.

In difesa meglio puntare sul Napoli, contro una Lazio piuttosto stanca, e che giocando al San Paolo potrebbe avere qualche problema. Per stavolta puntiamo su Aronica. Dopodichè schieriamo Stendardo, visto l’ottimo momento del difensore del Lecce, e Silvestre del Catania.

Come non continuare a cavalcare l’onda dell’entusiasmo catanese. E quindi schieriamo anche Biagianti, sempre ottimi voti per lui quest’anno. Spazio anche per Thiago Motta, strepitoso in questo periodo, Nedved, che è uno di quelli che il derby lo sente davvero, e Gargano, per un Napoli che deve tornare ad essere almeno il più vicino possibile a quello del girone d’andata.

Probabilmente questa potrebbe essere la giornata del riscatto del Lecce, e quindi bisogna assolutamente schierare una punta salentina, che potrebbe essere Tiribocchi, l’unico sicuro del posto tra i tanti attaccanti giallorossi. Un posto potrebbe meritarselo anche Makinwa, visto che il Chievo con lui in campo è molto più pericoloso che in passato, ed infine puntiamo su Cassano, in una forma divina, che contro il Bologna non crediamo si possa fermare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>