Gascoigne e Maradona, campioni ritrovati

di Gioia Bò Commenta

Eroi in campo, deboli fuori. Capaci di incantare con il pallone tra i piedi, infiammando la fantasia dei tifosi, ma troppo fragili nel carattere, tanto da ritrovarsi schiavi di un vizio che difficilmente lascia scampo. E’ la storia che accomuna Diego Armando Maradona e Paul Gascoigne e, sebbene sia difficile un paragone calcistico tra i due, resta la somiglianza negli eccessi fuori del campo.

I guai del Pibe de Oro sono lontani nel tempo, ma è scontato che il suo nome venga fuori ogni qualvolta ci si trova a parlare di talenti che buttano al vento il grande privilegio che gli è stato concesso, come è accaduto a Paul Gascoigne, ad esempio. Ora Diego ha trovato la sua dimensione ideale, coronando un sogno che inseguiva da tempo, finalmente libero da vizi e schiavitù:

Ero praticamente morto, dopo molti anni ora mi sento felice. Mi sveglio tutti i giorni con una fiducia rinnovata nella vita. Mi sono reinventato, si può uscire dalla droga.

Una certezza che spera di avere un giorno anche Paul Gascoigne, finito spesso sulle pagine dei giornali per guai legati all’abuso di alcol e droga. Da quattro mesi, però, sembra aver cambiato rotta ed il sorriso è tornato a illuminare il suo volto. Ne dà conferma il Daily Star che pubblica una serie di fotografie del campione in vacanza a Dubai con tanto di famiglia ed amici al seguito.

Immagini che lasciano ben sperare sul recupero dell’ex nazionale inglese apparso rilassato e sorridente come non mai. Una ritrovata serenità che fa felice l’intera famiglia, a partire dalla sorella Lindsay:

Sono così orgogliosa di lui perché le cose stanno andando davvero bene. Paul ha un grande rapporto con mio figlio Cameron, e questo sembra aiutarlo molto. So che molte persone che gli vogliono bene erano preoccupate per le sue condizioni di salute, ma vedendolo adesso, non possono che essere felici dei suoi progressi. E’ stata davvero una grande gioia per me vedere mio fratello così contento e circondato da gente che gli vuole bene sul serio.

E’ ancora presto per cantare vittoria, ma ci fa davvero piacere che Gazza sia sulla strada del ritorno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>