Fantacalcio: La riscossa delle piccole, solo 3 big nella top 11

di Marco Mancini 1

Eccezionale week-end pieno di gol. Succede sempre più spesso che le squadre che erano partite svantaggiate ad inizio campionato, almeno sulla carta, si stiano prendendo delle belle rivincite sugli avversari. Infatti si torna nuovamente a contare i tantissimi punti portati a casa dai giocatori delle squadre di medio-bassa classifica, ma con punteggi veramente alti. Per amore delle statistiche dobbiamo registrare che, difesa a parte, tutti i componenti della Fantaformazione di questa 28esima giornata sono andati in doppia cifra, e per giocatori di squadre che sono partite con l’obiettivo di salvarsi è una gran soddisfazione.

Il migliore di giornata è Acquafresca, che si prende una bella rivincita sui precedenti allenatori che lo facevano consumare sulla panchina del Sant’Elia, che porta a casa ben 15 punti, frutto di due gol e un assist che lo faranno essere uno degli attaccanti più desiderati del momento.
Ma alcuni suoi colleghi non saranno da meno, visto che ribalteranno le sorti del Fantamercato. 8 componenti su 11 fanno parte delle squadre meno in vista, e quindi pensiamo che molti di loro siano ancora senza una Fantasquadra.


Ma andiamo ad analizzare la situazione. Il miglior portiere di giornata, come già annunciato, è Storari, che con il rigore parato segna il suo personalissimo gol che lo porta a 10 punti, una rarità quest’anno per i portieri del Cagliari.
Davanti a lui ci saranno Accardi, autore di un’ottima partita e di un gol, e gli unici due a non andare in doppia cifra, e cioè Ferronetti e Stovini, che senza infamia e senza lode, segnano il loro gol e poi svolgono diligentemente il compitino in difesa, non senza sbavature.

Ci avviciniamo alla zona calda parlando di un campione ritrovato. E’ Ricardino Kakà che da quando il Milan è stato sbattuto fuori dalla Champions ha ripreso ad accumulare punti, ed è per la terza volta consecutiva nella nostra top 11. Nonostante la sconfitta della sua squadra porta a casa 10,5 punti che si vanno a sommare ai centianaia precedenti. Meglio di lui però hanno fatto i due autori delle doppiette: Brienza (13 punti) e Padoin (12,5), che rovina la sua prestazione con una ammonizione di cui avrebbe potuto fare a meno.
Come preannunciato ieri, per la prima volta quest’anno nella top 11 entra un gradito nome, quello di Patrick Viera, che sblocca con il suo gol la partita dell’Inter e la sua brutta annata, andando per la prima volta in doppia cifra, che di solito raggiungeva sommando i voti di due giornate consecutive.

In attacco, detto della gran prestazione di Acquafresca, gli altri due posti sono molto combattuti. Vengono assegnati, per questione di frazioni di punto, a Mutu, presenza fissa nella nostra formazione, che dimostra di aver superato l’infortunio segnando un gol e fornendo un assist; e a Rocchi, “scippato” la scorsa settimana della maglia da titolare dal suo compagno Pandev. Questa volta il macedone non c’è e l’attaccante veneziano ha la possibilità di segnare, fornire un assist e risultare il migliore attaccante della Lazio, che con i suoi 10,5 punti gli permettono di indossare la terza maglia dell’attacco della Fantaformazione ideale della giornata numero 28.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>