Italia – Danimarca 3-1, azzurri in fuga verso Brasile 2014

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Qualificazioni Mondiali 2014 – Gruppo B
Stadio Giuseppe Meazza di Milano

Italia – Danimarca 3-1

Reti: 33′ pt Montolivo (I); 37′ pt De Rossi (I); 45′ pt Kvist (D); 9′ st Balotelli (I)

Arriva forse la gara più difficile per l’Italia di Cesare Prandelli nel percorso che si spera ci porterà ai Mondiali del 2014 in Brasile. Dopo prestazioni poco convincenti con nazioni relativamente modeste, con le quali sono arrivate comunque due vittorie e un pareggio, arriva il primo esame importante contro la Danimarca dello juventino Bendtner, che però finora ha raccolto solo due punti. Sarà importante cogliere un altro successo, per cominciare a mettere il dito di un piede alla fase finale di Brasile 2014.

MONTOLIVO, POI DE ROSSI – Nonostante il primo tempo si conclude con ben tre reti, non è una gran partita quella di San Siro. L’Italia è arruffona e inconcludente, incapace di far valere la netta superiorità tecnica rispetto l’avversario danese. La Danimarca dal canto suo fa quel che può, e quando spinge dimostra comunque di potersi rendere pericolosa. Alla mezz’ora arriva la svolta: lancio dalle retrovie, sponda di Balotelli che pesca l’inserimento di Montolivo il quale insacca con il destro. Non passano neanche cinque minuti che l’Italia festeggia il raddoppio. Pirlo salta Silverbauer sulla destra e la mette in mezzo per De Rossi che stacca sul primo palo e trova il 2-0. All’intervallo si va però sul risultato dimezzato, visto che la Danimarca riesce ad accorciare le distanze con Kvist.

SHOW BALOTELLI – Inizia subito male la ripresa per gli azzurri che rimangono in dieci a causa dell’espulsione di Osvaldo, reo di una manata nei confronti di Stokholm. La Danimarca prova a fare la partita per cercare il pareggio, ma l’Italia trova il tris dopo neanche dieci minuti: Pirlo lancia Balotelli, bravo a sfruttare un’uscita a vuoto di Andersen e trovare il 3-1. Lo stesso attaccante del Manchester City va vicinissimo al poker subito dopo, ma non è fortunato. I ritmi calano, i danesi provano a spingersi in avanti ma con poca qualità. Finisce 3-1 per l’Italia che vola a 10 punti a +4 sulla Bulgaria, fermata oggi dalla Repubblica Ceca.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>