Italia – Estonia 3-0: fotogallery

di Gioia Bò Commenta

Foto: AP/LaPresse

Manca solo la certezza matematica, ma a meno di clamorosi ribaltoni l‘Italia è con piede agli Europei del prossimo anno. L’ostacolo Estonia è stato brillantemente superato ed ancora una volta il campo ha dato ragione a mister Prandelli. Prima del fischio iniziale si discuteva sull’opportunità di far giocare in avanti il duo Cassano-Rossi, capace di grande numeri certo, ma destinato a concedere qualcosa in fatto di centimetri.

E invece i due piccoletti hanno ripagato in pieno la fiducia del ct, insaccando un gol a testa nella prima frazione di gioco. Buona la prova di Montolivo a centrocampo, ma è l’intero undici a meritarsi gli applausi del pubblico di Modena ed i complimenti di Prandelli:

Abbiamo mantenuto la concentrazione, abbiamo giocato. Non è ancora fatta, ma l’Italia sta crescendo in autostima. Possiamo migliorare ancora avendo più coraggio e tenendo la palla a terra. Abbiamo grandi margini grazie ai nostri giocatori di qualità.

Soddisfatto della propria prova Andrea Pirlo al rientro in maglia azzurra:

E’ stata una partita giocata bene, ci siamo divertiti facendo girare il pallone, serviva proprio questa vittoria meritatissima da parte nostra. Noi in mezzo al campo abbiamo interpretato particolarmente bene la gara. Il calcio scommesse? Sicuramente è uno schifo, noi facciamo venire la gente allo stadio per fargli vedere un calcio pulito e divertirli. Speriamo che molte cose che abbiamo sentito non siano vere, ma noi oggi abbiamo dato la prova che la mentalità è un’altra, la Nazionale ha dato un bel segnale.

Felice anche Gianpaolo Pazzini, partito dalla panchina, ma capace di mettersi in mostra al primo pallone utile toccato:

Sono contento di essere in Nazionale, per poter dare una mano a questa squadra. E’ normale la concorrenza perché ci sono grandi campioni, però rimango felice perché ho fatto gol e abbiamo giocato bene. Stasera volevo far bene, dimostrare che cercavo questo gol, ci tenevo tantissimo perché sono partite importanti e per altri motivi.  Sicuramente abbiamo creato tanto, è l’ideale per gli attaccanti. Siamo contenti di aver visto uno stadio pieno ed entusiasta, le vicende di questi giorni ovviamente ci hanno un po’ turbato perché non sono cose che fanno bene al calcio, però aspettiamo a vedere come andranno le cose e a saperne di più per dare un giudizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>