Euro 2012, Prandelli non teme biscotto e scuote Balotelli

di Giovanni Ferlazzo 1

Cesare Prandelli è intervenuto oggi in conferenza stampa per parlare della decisiva sfida di lunedì sera contro l’Irlanda di Trapattoni, già eliminata, che deciderà i destini della nostra nazionale a Euro 2012. Sulla partita incombe l’incubo del biscotto tra Croazia e Spagna, le quali pareggiando con almeno quattro reti complessive (insomma, dal 2-2 in poi) eliminerebbero gli azzurri, qualunque risultati questi facciano contro l’Eire.

NESSUN TIMORE – Prandelli non teme però nessun complotto o accordo tacito, ed è sicuro che la Spagna terrà fede all’impegno con la massima serietà.

Abbiamo il dovere di crederci fino in fondo e non coltivare la politica del sospetto. Noi dobbiamo vincere la partita e meritarci il passaggio del turno. Io penso che la Spagna vinca con la Croazia, ha da dieci anni una certa immagine, non credo vada a speculare adesso. Non dobbiamo pensare a quello che è successo 8 anni fa, non dobbiamo accampare scuse. La Spagna ha sempre regalato gioco e spettacolo, tutti vogliono emularla, perché allora pensare al biscotto? E l’Irlanda dal canto suo non ci regalerà nulla.

CAMBI – Il match contro i verdi regalerà qualche inevitabile cambio di formazione, per almeno due-tre elementi:

La terza partita condiziona le scelte: dovremo avere una squadra fresca e pimpante. Tre o quattro cambi ci saranno. Le scelte dovranno essere vincolate non solo alle mie sensazioni, ma anche ai riscontri scientifici, perché tutti i giocatori mi hanno detto di star bene. Domani avremo gli ultimi test fisici, che erano già previsti. Barzagli sta bene. Difesa a tre? La squadra ci crede, e un allenatore non deve mai andare contro alla convinzione dei ragazzi.

BALOTELLI – Il commissario tecnico confida di aver cercato di spronare Balotelli dopo le ultime due deludenti prestazioni:

Mi sono sgolato per un quarto d’ora e non sono riuscito a correggergli la posizione, veniva incontro, ma poi non teneva palla. O vieni incontro e tieni palla, o mi dai profondità. Se gli vogliamo bene a questo ragazzo dobbiamo dirgliele queste cose, la verità. Io lo faccio. Ci aspettiamo una grande reazione da lui.

Photo credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>