Italia – Uruguay Confederations Cup 2013, curiosità e statistiche

di Gioia Bò Commenta

La finale di consolazione, quella che nessuno vorrebbe mai giocare, perché significa essere arrivati ad un passo dal sogno e dover invece lottare per il terzo gradino del podio. Ma tant’è. Italia ed Uruguay hanno lasciato strada a Spagna e Brasile, che stasera si giocheranno il primo gradino del podio nella Confederations Cup 2013. Gli azzurri e la Celeste si incontreranno invece per il bronzo e rimanderanno al mondiale le ambizioni di vittoria.

I precedenti di Italia – Uruguay

Italia ed Uruguay si sono ritrovate di fronte per sette volte nella loro storia ed il bilancio è in perfetta parità, con due vittorie per parte e tre pareggi. Da ricordare il successo dell’Italia nei Mondiali ’90, con i gol di Schillaci e Serena nelle indimenticabili “Notti magiche”. L’Uruguay può vantarsi di aver vinto l’ultimo confronto con gli azzurri, nell’amichevole del 2011 decisa dal gol di Fernandez.

Le stelle dell’Uruguay

Inutile dire che Cavani e Suarez sono i due migliori talenti della Celeste. I due bomber dovranno vedersela con la difesa di Prandelli, non sempre attenta e precisa in questa Confedertions Cup. Oltre a loro, occhi puntati su Lugano, Gargano ed Hernandez.

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>