Liga: derby troppo caldo, invasioni di campo e denunce a Barcellona

di Marco Mancini Commenta

La giornata del derby continua in Spagna, ma mentre in Italia e Inghilterra, almeno sul piano dell’ordine pubblico, non ci sono stati problemi, in Spagna ce ne sono stati fin troppi. Nell’anticipo di sabato si affrontavano Espanyol e Barcellona, una delle stracittadine più accese della penisola iberica.

Correva il secondo tempo quando, sul punteggio di 1-1, i tifosi blaugrana hanno cominciato a lanciare verso la curva opposta dei fumogeni. Al primo ne è seguito un secondo, e poi un terzo, fino al quinto, quando i supporters dell’Espanyol, accecati dal fumo, sono stati costretti a cercare rifugio in campo, invadendolo, e portando inevitabilmente alla sospensione della gara.


Ripresa dopo 10 minuti, la partita è terminata con una rete di Messi all’ultimo minuto su un rigore contestatissimo. Ma mai quanto il dopo-gara, in cui la dirigenza del club biancazzurro ha deciso di denunciare il Barça per il comportamento dei suoi tifosi.  Ritornando al calcio giocato, sono sempre Valencia e Villareal a sorridere. 4-2 per la squadra di Villa (2 gol per lui), 0-1 per i canarini, contro uno Gijon che almeno stavolta ha limitato i danni, e il primato è difeso da entrambi.

Vince anche il Real Madrid che si mantiene ad una sola lunghezza dalla vetta in una gara piuttosto difficile contro il Real Betis. A Siviglia i Blancos hanno rischiato il pareggio, e solo una rete di Van Nistelrooy al novantesimo ha potuto portare i 3 punti. Continua anche il periodo d’oro del Siviglia e contemporaneamente quello nero dell’Atletico Madrid. Tra le due formazioni sono i sivigliani a vincere 0-1, decide Luis Fabiano.

Riprende a vincere anche l’Almeria, che almeno in casa va come un treno (7 punti ottenuti su 9 disponibili), che vince di misura contro un discreto Recreativo. Male il Depo, che perdendo pesantemente contro il Valencia ora si trova a 3 punti dalla retrocessione, e i fantasmi dello scorso anno tornano a farsi vivi. Prima vittoria per il Malaga, che alla quinta giornata riesce finalmente a conquistare i tre punti contro il Valladolid, che fuori casa proprio non ingrana (3 sconfitte su 3 partite). Completano la giornata il ritorno alla vittoria di Getafe e Maiorca e lo 0-0 tra Numancia e Osasuna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>