Barcellona – Real Madrid 2012, Mourinho vuole il riscatto nel Clasico

di Gioia Bò Commenta

Luci puntate su San Siro per il derby della Madunina, ma anche sul Camp Nou, dove Barcellona e Real Madrid daranno vita all’ennesimo Clasico dell’anno solare, il terzo in questa stagione. In estate il campo diede ragione ai blancos, sconfitti nella gara di andata e capaci di ribaltare la situazione nel ritorno, per poi sollevare la Supercoppa Spagnola 2012.

Stavolta però ci sono i tre punti in palio, punti già determinanti per la classifica, visto che il Barça guarda tutti dall’alto delle sue sei vittorie in altrettante gare. Inizio fulminante quello dei blaugrana, non altrettanto quello del Real Madrid, che ha già perso per strada numerose occasioni, incappando anche in due sconfitte lontano dal Bernabeu. La distanza dalla vetta è di otto lunghezze e vincere stasera contro i catalani significherebbe rallentare la corsa dei fuggitivi, mettere pressione, dimostrare di poter ancora competere per la conquista della Liga.Mourinho cerca il riscatto, dopo l’inizio non proprio esaltante dei suoi e chiede continuità:

Ho fiducia nei miei giocatori, come sempre. Se lavorano sodo, ovviamente, ne ho ancora di più. In questo momento quello che cerco è la continuità, più che il risultato. Abbiamo bisogno di tornare al livello della scorsa stagione, anche se capisco che è difficile mantenere per mesi e mesi certi ritmi.

Mourinho cerca continuità, il Barça gioca per allungare il divario e cominciare a preparare i festeggiamenti per l’ennesima vittoria nella Liga, anche se manca più di mezza stagione al fischio finale del campionato. Intanto Messi e Ronaldo si sfidano in campo a colpi di magie per conquistare la leadership dell’era moderna. Non sarà certo un Clasico e stabilire chi sia il migliore tra l’argentino ed il portoghese, ma di certo la gara di stasera potrebbe far pendere la bilancia dall’una o dall’altra parte in vista dell’assegnazione del Pallone d’Oro.

La Pulce quest’anno ha siglato gol a ripetizione, ma lo zero nella casella dei trofei vinti potrebbe non assicurargli il gradino più alto del podio. CR7 ha conquistato Liga e Supercoppa, oltre a raggiungere con il suo Portogallo la semifinale degli Europei. Difficile che il numero 10 argentino riesca a mettere in bacheca l’ennesimo trofeo personale, ma la gara resta aperta. Come il Clasico di stasera.

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>