Abidal, dopo il trapianto carriera a rischio

di Gioia Bò 1

C’è sconcerto e sconforto nel mondo del calcio per l’ennesima tremenda mazzata arrivata sulla testa di Eric Abidal, costretto a sottoporsi ad un trapianto di fegato per sconfiggere il tumore che lo ha colpito circa un anno fa. Al momento è impossibile parlare di tempi di recupero, anche perché non è poi così sicuro che il difensore del Barcellona possa tornare a calcare un rettangolo di gioco.

CARRIERA A RISCHIO? Ad insinuare dubbi sul ritorno in campo di Eric Abidal è Rafael Matesanz, presidente della Commissione nazionale dei trapianti spagnola:

Sono certo che le cose andranno bene e che potrà fare sport, ma il calcio è uno sport di contatto. Difficile che il calciatore torni a giocare, dato che bisogna evitare di subire colpi nella zona interessata dal trapianto.

 I PRECEDENTI. La mazzata diventa doppia, anche se i precedenti sono incoraggianti, come nel caso di Ivan Klasnic, che subì un trapianto di rene, con tanto di rigetto e nuovo trapianto, ma tornò sui campi di calcio qualche mese più tardi, togliendosi anche la soddisfazione di siglare due gol con la maglia della Croazia nell’Europeo del 2008. Un esempio viene anche dal mondo del basket, dove Alonzo Mourning tornò a calcare i parquet dopo un trapianto al rene.

Insomma, Abidal può trovare la forza negli esempi di coloro che sono stati colpiti da malattie simili, sebbene in questo momento occorra pensare all’uomo ed alla sua salute, prima che alla carriera. Intanto il difensore francese ha risposto con affetto a quanti in questi giorni si preoccupano per le sue condizioni fisiche:

Mi viene la pelle d’oca nel leggere i vostri messaggi di sostegno… Grazie di cuore, siete voi che mi spingere a lottare, grazie ancora.

E noi speriamo di avere ancora la pelle d’oca nel vederlo correre dietro ad un pallone che rotola, felice e sorridente per aver vinto la sua partita più importante.

[Photo Credits | Getty Images]

Commenti (1)

  1. Ciao mi dispiace x quello che ti sta succedento ma ti sono nel cuore .Io sono trapiantato di fegato da 24 anni ho fatto sempre una vita normale .ad oggi ti posso assicurare che noi in ITALIA come associazione dei TRAPIANTATI abbiamo una squadra di calcio trapiantati di fegato di rene e di rene pancreas . Mi piacerebbe parlare con te se ti fa piacere scrivimi ciao un mondo di auguri LILLO DI PUMA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>