La Lazio dopo il derby si esalta, Edy Reja: “Possiamo credere allo scudetto”

di Stefano Rodinò 1

Lo si diceva prima della partita, ed abbiamo avuto ragione. A Roma un derby può valere una stagione, e così è stato per Edy Reja, che di derby quest’anno ne ha vinti addirittura due, passando da allenatore contenstato a idolo della curva. Lo strappo con società e giocatori si è ricucito e questa mattina Reja ha confermato di voler rimanere alla Lazio anche nei prossimi anni. E chi pensa che la lotta per lo scudetto sia un affare tutto del nord tra Milan e Juve, non ha fatto i conti con questa squadra che adesso può credere in questo sogno.

DERBY Questa mattina a mente fredda è arrivata l’analisi del bel derby vinto contro la Roma, facilitata anche dall’ espulsione di Stekelemburg, come ammette Reja:

Per me vincere il derby è una grande soddisfazione. Era andata male negli anni precedenti ora mi sto prendendo le rivincite. E’ una mattinata serena. La squadra ha fatto bene, siamo stati facilitati dall’espulsione, anche per bravura nostra, perchè giocare il derby in inferiorità numerica non è mai facile. La Roma in dieci ha giocato davvero bene, noi dovevamo chiuderla ma alla fine abbiamo meritato. La Roma incute sempre timore perchè ha molti bravi palleggiatori e spinge tanto sugli esterni. E’ chiaro che questo lascia spesso i due centrali uomo contro uomo però quando la Roma è riuscita a giocare come vuole Luis Enrique fa 3-4 gol come successo in alcune occasioni

RINNOVO Il tecnico goriziano ha poi voluto spiegare la sua situazione e confermare a tutti l’intenzione sua e del presidente Lotito di continuare insieme questo percorso con la Lazio rinnovando il contratto in scadenza a giugno:

Ci sono state divergenze con il presidente poi ci siamo trovati ed abbiamo concordato che il rapporto continuerà anche al termine di questa stagione. L’intesa con Lotito c’è poi io non firmo mai prima di fine anno perchè non mi porta bene Il mio rapporto con la società  è sempre stato ottimo poi in ogni famiglia ci sono discussioni. L’importante è saper fare un passo indietro da una parte e dall’altra e continuare.

SCUDETTO Infine l’allenatore biancoceleste non si vuole porre limiti per questa stagione, e galvanizzato dal succeso nel derby dichiara che la squadra proverà fino alla fine a contendere lo scudetto al Milan e alla Juve:

Alla Lazio non manca niente per puntare nello scudetto, deve continuare a crederci. Una squadra come la nostra che va a pareggiare a Milano e che non perde lo scontro diretto può crederci. Il Milan è difficile da raggiungere, ha una rosa adeguata, dei solisti che possono cambiare sempre la partita ma abbiamo la Juve a tiro, so benissimo che sono grandi squadre ma noi ci auguriamo di fare benissimo e di vincerle tutte. Speriamo che queste squadre crollino anche se sarà difficile.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>