Torino – Juventus. curiosità e statistiche

di Gioia Bò Commenta

Un derby è una gara del tutto particolare, tanto che spesso i valori in campo vengono del tutto azzerati dalla rivalità tra le due contendenti. Ma Torino – Juventus è un derby che vale molto di più dei tre punti, della rivalità, delle prese in giro subite dagli sconfitti. Toro – Juve quest’anno, a questo punto del campionato, può valere la certezza dello scudetto per la Vecchia Signora, che proprio sul terreno dei “nemici” potrebbe ritrovarsi a festeggiare il secondo tricolore consecutivo.

Eh sì, perché se la Juventus conquistasse i tre punti e contemporaneamente il Napoli non riuscisse a fare altrettanto contro il Pescara, la matematica consegnerebbe il titolo ai bianconeri, umiliando doppiamente i colori granata. Il Torino teme di ritrovarsi ad ospitare la gioia bianconera e farà di tutto per rovinare i piani di Conte, considerando anche la necessità di punti per raggiungere la quota salvezza quanto prima. Operazione tutt’altro che facile, se si considera che l’ultima vittoria del Toro sulla Juve risale al lontano 1995, quando Angloma siglò la rete decisiva dopo le doppiette di Vialli e Rizzitelli.

Da allora il Toro non è più riuscito ad imporsi sulla Vecchia Signora ed ora spera di invertire la tendenza dopo 18 anni di digiuno. Risale a quattro anni fa l’ultima vittoria dei bianconeri in casa del Torino, grazie alla rete di Chiellini che gelò l’Olimpico. Molte le storie curiose da raccontare nel Derby della Mole, come la clamorosa rimonta dei granata negli anni ottanta, quando la Juve – in vantaggio per 2-0 – si fece infilare per tre volte in pochi minuti.

Più recente è la rimonta dal 3-0 (doppietta di Del Piero e Tudor) al 3-3 (Lucarelli, Ferrante e Maspero), con la Juve beffata dalla “furbata” dello stesso Maspero, che scavò una buca sul dischetto del rigore, impedendo a Del Piero di siglare la rete della vittoria. L’anno successivo la rimonta si tingeva di tinte bianconere, con Maresca che firmava il 2-2, per poi esultare con gli indici ai lati della testa, imitando un toro. Un vero e proprio affronto per i tifosi granata, che ora sperano di ritrovarsi di fronte all’ennesimo dispetto.

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>