Tevez rammaricato delle performance dela Juve

di Alba D'Alberto Commenta

Per la Juventus l’ennesima batosta contro il Napoli. Contro i partenopei la Vecchia Signora si è dimostrata fragile in ogni comparto e non all’altezza della competizione. E Tevez che ha seguito dalla Spagna la disavventura della sua vecchia squadra, è stato intervistato e parla così. 

La Juve di Tevez era un’altra cosa, aveva un ritmo travolgente e lo sanno bene gli avversari della Signora. Quest’anno Tevez non c’è e la Juventus stenta a trovare nella rosa un suo degno erede che le regali i numeri dell’attaccante adesso nelle file del Boca. In Argentina il campionato sta per finire e Tevez è stato intervistato sulla Juve:

“La sto vedendo e sto soffrendo perché ho lasciato una parte del mio cuore lì e mi fa soffrire vederla così – dice del momento difficile dei bianconeri – Ma è normale, c’è stato un grosso ricambio e bisogna avere fiducia in questo gruppo”.

Ospite del programma tv La Cornisa, l’ex bianconero spiega:

“Avevo già dato tutto alla Juventus, vedevo il Boca in difficoltà e mi dispiaceva, dovevo tornare. Tutti i giorni sognavo di tornare a calcare il campo della Bombonera.

Ho lasciato quello che ho lasciato e ho conquistato la felicità. Un club cinese mi offriva 20 milioni all’anno ma i soldi non cambiano nulla, siamo nati nudi e moriremo nudi. Me n’ero andato 10 anni fa e mi mancava la mia famiglia, volevo dare una mano al club che amo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>