Qualche conferma sulle panchine del prossimo anno

di Alba D'Alberto Commenta

Non si può parlare sempre e solo di calciomercato. Le squadre, anche le migliori, sono tali anche per il contributo che viene dato loro da chi è in panchina. Dall’allenatore.

Squadra che vince non si cambia diceva il buon Boskov scomparso poche settimane fa. Per questo, se della squadra faceva parte un buon allenatore e non ci sono motivi per cambiarlo, il management deve rassicurare presto tutti e confermare ai giocatori la loro “guida”.

“Stagione 2014-2015: allenatore Antonio Conte”. Ecco allora con un semplice tweet ieri è stato confermato sulla panchina della Juve l’allenatore che ha portato i bianconeri al loro 32esimo scudetto. L’ex giocatore leccese ha incontrato Andrea Agnelli e Beppe Marotta nel pomeriggio prima di essere riconfermato. La firma sul contratto non l’ha ancora messa ma si dice che sarà l’ultima stagione come allenatore della Juventus.


Questo tira e molla tra la squadra campione d’Italia e Antonio Conte aveva messo in allarme ance Mihajlovic che siede sulla panchina della Sampdoria e finora non aveva sciolto il riserbo sulla sua permanenza tra i blucerchiati perché pareva avesse avuto una buona proposta dalla Juventus.

Mihajlovic aveva chiesto al management della Sampdoria, un paio di giorni per scegliere se restare o se andare dai campioni d’Italia. Dopo la conferma di Conte sulla panchina della Juventus, però, il tecnico serbo ha chiamato Garrone per iniziare ad impostare il lavoro della prossima stagione. Manca la conferma ufficiale ma la Sampdoria sembra aver accettato le richieste tecniche ed economiche dell’allenatore in carica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>