Le pagelle di Genoa – Juventus 1-3

di Marco Mancini 1

Genoa-Juventus sicuramente passerà alla storia di questo campionato come una delle partite più belle. Le due squadre giocano alla grande con il piede schiacciato sull’acceleratore, e lo dimostra il fatto che la prima azione pericolosa arriva dopo appena 10 secondi dall’inizio della partita. La differenza tra le due squadre però sta nel fatto che se i bianconeri possono permettersi di pescare dalla panchina giocatori che ti cambiano il risultato, i liguri no, e la gran corsa si ferma dopo quasi un’ora di gioco. Le pagelle però saranno alte quasi per tutti.

>> I RISULTATI DELLA TERZA GIORNATA DI CAMPIONATO

GENOA:

Frey 6: sui tre gol non ha molta responsabilità, anche se forse sul primo poteva fare qualcosa in più. Le parate compiute sono normale amministrazione per uno come lui.
Sampirisi 6,5: fino agli ultimi 20 minuti si sarebbe meritato un 8, ma poi entra Asamoah e lo fa impazzire, ed il fallo da rigore che dà il vantaggio ai bianconeri è un’ingenuità (Ferronetti, sv).
Canini 7: annulla Matri anche se non riesce a fare lo stesso con Vucinic.
Bovo 6,5: buona partita per lui anche se a metà ripresa va un po’ in crisi (Granqvist 5,5: il suo ingresso non fa bene alla squadra).
Antonelli 6,5: spinge poco ma contiene bene Caceres (Melazzi, sv).
Jankovic 7: fa un grandissimo lavoro sia in fase di contenimento che di raccordo con le punte, è il più continuo tra i genoani.
Kucka 6,5: contiene bene gli avversari per un’ora, poi si innervosisce troppo e la sua prestazione ne risente.
Seymour 6: molto lavoro di quantità ma poca qualità.
Bertolacci 5,5: ci mette tanta buona volontà ma si divora almeno un paio di gol facili che avrebbero potuto cambiare il corso della partita.
Borriello 7: cerca in tutti i modi di segnare il gol dell’ex e ci va pure vicino con una traversa. Recupera un sacco di palloni e mette in crisi spesso i difensori bianconeri.
Immobile 7: si vede a tratti, ma prima si mangia un paio di gol poi segna l’1-0 che fa sognare i suoi. Corre tantissimo e con grande qualità, peccato che finisca la benzina troppo presto.

JUVENTUS:

Buffon 7: sorpreso sul gol del Genoa, dà sicurezza alla retroguardia e mette paura agli avversari. Compie alcune parate che salvano il risultato e se la Juve non affonda è grazie a lui.
Chiellini 6: lontano dalla sua condizione migliore, parte male ma si riprende nel secondo tempo.
Barzagli 5,5: non tiene né Immobile né Borriello, spesso preso d’infilata e va troppo in affanno.
Bonucci 6: compie alcune delle sue solite sciocchezze, ma poi compensa con alcuni interventi che valgono un gol. Con più continuità potrebbe diventare un grande difensore.
Marchisio 7: uno dei pochi ad impegnarsi quando le cose vanno male, regge da solo il centrocampo nel primo tempo e copre anche qualche lacuna di Pirlo.
Pirlo 6: oggi non ci è piaciuto molto. Lento, pochi lanci dei suoi, spesso rimontato dagli avversari che pure gli lasciavano fin troppo spazio.
Giaccherini 6,5: nel primo tempo è disastroso, comincia male il secondo divorandosi un gol a porta vuota, ma ha il merito di accelerare la partita e segnare l’importantissimo gol del pari.
Caceres 6: considerando che non giocava da mesi la partita è stata buona, ma al momento sembra anni luce lontano da Lichtsteiner (Lichtsteiner, sv).
De Ceglie 6: molta spinta ma come sempre non riesce a mettere un pallone buono in area. E’ spesso in ritardo anche in copertura ed anche lui è molto più indietro rispetto ad Asamoah. (Asamoah 8: entra e cambia la partita. Manda in crisi l’intera retroguardia avversaria, si guadagna un rigore e segna il terzo gol. Più di così non poteva fare).
Giovinco 5,5: ci mette tanta volontà ma tra i giganti della difesa avversaria si perde spesso. Unica nota di merito è un palo colpito nella ripresa che sveglia la squadra, ma può fare molto di più.
Matri 4: fa pochissimo movimento e sbaglia un gol solo contro Frey. E’ vero che ha pochi palloni giocabili, ma lui non fa nemmeno niente per procurarseli (Vucinic 7,5: in 20 minuti fa molto più di quello che ha fatto Matri in un’ora. Crea tantissimo, manda in crisi i centrali avversari, segna su rigore e mette a segno due assist).

Photo Credits | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>