Juventus – Napoli 2012, De Laurentiis attacca e Prandelli risponde

di Gioia Bò Commenta

E’ tempo di nazionale, ma anche di attesa in vista della ripresa del campionato, che proporrà come piatto forte un interessante ed infuocato Juventus-Napoli. La polemica sull’utilizzo dei nazionali delle due compagini ha aperto una diatriba infinita, visto che la Vecchia Signora ha lasciato partire ben 16 calciatori, mentre i partenopei si sono privati di  13 elementi. La Juventus ha chiesto allo staff azzurro di caricare eccessivamente i propri tesserati, proponendo un allenamento defaticante nei primi giorni di ritiro. Una richiesta che non è affatto piaciuta al patron del Napoli De Laurentiis, che ha immediatamente chiamato Abete per chiedere parità di trattamento.

Il ct della nazionale risponde all’attacco e chiude immediatamente qualsiasi polemica:

Questi discorsi non fanno bene al calcio, vengono inventate situazioni che non esistono. Da due anni a questa parte dico ai miei calciatori di venire qui con i ‘compiti’, per noi è importante sapere come recuperarli al meglio. Le sedute di lunedì a martedì servono per rimettersi in forma, non diamo vantaggi a nessuno, è questione di buon senso.

C’è spazio anche per le polemiche sull’impiego degli indagati nel calcioscommesse, Ranocchia e Criscito:

Il presidente Abete ha liquidato la situazione in modo perfetto: Andrea gioca nel suo club, non vediamo perché non possiamo usufruire di lui, come di altri giocatori che magari sono indagati. Criscito? Non possiamo certo condannare un calciatore prima ancora che sia giudicato.

Lasciate da parte le varie polemiche, Cesare Prandelli si concentra sull’incontro con l’Armenia di domani sera:

Mi aspetto un’Italia consapevole del fatto di giocarsi tanto. Serviranno ritmi alti, per sfruttare al meglio le nostre qualità. Queste sono gare che possono imprimere una svolta al nostro cammino. La squadra si è presentata con un piglio diverso rispetto all’ultima volta, c’è la consapevolezza del peso delle prossime partite. Da subito ho percepito grande attenzione da parte dei ragazzi, in allenamento e in partitella ho visto buona intensità.

Speriamo di non rimediare magre figure.

[Photo Credits | Getty Images]

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>