Juventus, un mercato da sette in pagella

di Gioia Bò Commenta

E’ la prima della classe da due anni, la detentrice del titolo, la squadra meglio attrezzata per raggiungere e mantenere per mesi la testa della classifica. La Juventus di Antonio Conte vuole confermarsi ad alti livelli sul suolo nostrano, ma anche guadagnare punti in Europa per competere nella lotta alla conquista della Champions League. La competitività in ambito internazionale è l’obiettivo numero uno per la Vecchia Signora e per il suo condottiero, che non più di un paio di mesi fa minacciava di abbandonare la barca se non accontentato in fase di mercato.

Alla fine Antonio Conte è rimasto e la società sta facendo di tutto per costruirgli una squadra in grado di affrontare a viso aperto i club più blasonati del Vecchio Continente. Di qui i due rinforzi arrivati nel reparto offensivo, quello che dava meno garanzie, pur offrendo attaccanti di buon livello.

 Messa in cantiere la trattativa Llorente nel corso della stagione invernale di calciomercato, i bianconeri puntavano su un degno compagno di reparto, sondando il terreno sui vari Gomez, Higuain, Dzeko… Alla fine è arrivato Carlos Tevez, cavallo di razza con esperienza internazionale, che nei progetti  della Vecchia Signora dovrebbe fare la differenza e garantire un discreto numero di gol.

Il trio di acquisti è stato completato con l’arrivo di Ogbonna, giovane di belle speranze, anche se ancora non abituato a lottare per traguardi ambiziosi. Fin qui il mercato della Juventus merita un bel sette in pagella, ma il voto potrebbe salire ulteriormente qualora Marotta riuscisse a piazzare qualche altro pezzo da novanta. Giaccherini per ora è l’unico sacrificato (ceduto per 8 milioni al Sunderland di Di Canio), ma il problema è trovare una degna sistemazione per i vari Matri, Quagliarella e – forse – Vucinic e Giovinco.

In dirittura d’arrivo le trattative che dovrebbero portare Isla all’Inter, Ziegler in Germania e Melo al Galatasaray. Operazioni che porterebbero nelle casse della Juventus un discreto tesoretto, riutilizzabile poi nella caccia a qualche altro rinforzo di lusso.

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>