Vieira ritorna in campo, sfortuna o no, contro il Catania

di Marco Mancini Commenta

Il test infrasettimanale di Locarno consegna un bel regalo a Josè Mourinho: il ritorno in campo di Vieira. Il colosso francese era fuori dallo scorso campionato, quando dopo un exploit nel finale che consentì all’Inter di mettere a distanza di sicurezza la Roma, fu costretto a casa per l’ennesimo infortunio.

Sembrava avesse recuperato per l’inizio del campionato, ma lo stiramento al retto femorale di Luglio lo ha bloccato per l’ennesima volta in una carriera che lo ha visto più tempo in ospedale che sull’erba con il pallone tra i piedi.


E invece gli ultimi risultati del test sono incoraggianti, e vista la carenza di centrocampisti dovuta agli impegni in nazionale di Cambiasso e Zanetti e l’infortunio di Dacourt, ci sono buone probabilità di vedere il francese già in campo sabato contro il Catania.

Gli argentini rientreranno a Malpensa solo venerdì, dopo due gare con la nazionale giocate per intero a distanza di soli 3 giorni, ed essendoci l’esordio in Champions già mercoledì, forse non è il caso di rischiarli. Dacourt sta recuperando dall’infortunio al ginocchio, ma mancando dal terreno di gioco da troppo tempo, probabilmente bisognerà attenderlo ancora per un pò. E poi c’è lui, il centrocampista che può giocare anche da difensore o da attaccante, che fino ad un paio di anni fa era considerato tra i migliori (se non il migliore) nel suo ruolo, ma che sono almeno due anni che non gioca più di 3-4 partite di fila.

Ha intenzione di raggiungere le 500 partite tra i professionisti Vieira, e non saranno di certo i suoi muscoli ormai troppo fragili a fermarlo. Se dovesse esordire sabato saremo a quota 499, stimolo in più per dimostrare di star bene e poter giocare la partita che tutti vorrebbero giocare, la cinquecentesima, che solo i grandi si sono potuti permettere. E poi non ci dimentichiamo che la sua quotazione nel Fantacalcio è solo di 9 Fantamilioni, e per essere uno dei centrocampisti più forti del mondo (quando sta bene) probabilmente l’investimento sarebbe presto ripagato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>