Crisi Inter, Stramaccioni confermato in attesa di Lucescu

di Gioia Bò 2

La sconfitta rimediata contro il Cagliari sul neutro di Trieste ha dato un’ulteriore spallata alle speranze dell’Inter, in crisi ormai da diversi mesi e costretta a rinunciare alle ambizioni di inizio stagione. A chi dare la colpa? Moratti non ha dubbi in proposito e difende a spada tratta il suo allenatore, confermandolo fino al termine della stagione in corso. Intanto, però, continuano a rimbalzare voci che vogliono i nerazzurri vicini a Lucescu, solidamente incollato alla panchina dello Shakhtar Donetsk.

Il Presidente dell’Inter non considera nemmeno l’idea di un traghettatore fino al termine del campionato. A salire sul banco degli imputati è invece lo staff medico, incapace di prevenire il gran numero di infortuni che hanno funestato la stagione dell’Inter:

Stiamo facendo un campionato difficile e abbastanza drammatico da un punto di vista degli infortuni e non posso fare altro che sostenere l’allenatore e sperare che si inventi qualcosa in modo fantasioso. Lo staff medico? Ci sono da rivedere molte cose.

Il pensiero va poi alla semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Roma, l’ultimo obiettivo rimasto nella travagliata stagione dei nerazzurri:

Ormai rimane l’ultima cosa perché al campionato c’è poco da pensarci. Stramaccioni farà quello che può, i giocatori di certo ce la mettono tutta.

I giocatori ce la metteranno tutta per ribaltare il 2-1 subito in casa dei giallorossi e Stramaccioni cercherà di dimostrare di essere il tecnico giusto per l’Inter anche per i prossimi anni. Ma l’impresa è ardua e le voci sui contatti con Mircea Lucescu si fanno sempre più insistenti. L’allenatore romeno era stato già contattato dall’Inter qualche tempo fa, quando il Bologna passeggiava allegramente sulle ceneri dei nerazzurri sul prato di San Siro.

Il patron dell’Inter aveva chiesto a Lucescu di accorrere immediatamente al capezzale della sua squadra, ma si era sentito rispondere che in corso d’opera l’operazione non era praticabile. Ora il presidente torna all’attacco e spera che il tecnico si liberi del contratto appena rinnovato e scommetta sul rilancio dell’Inter.

[Photo Credits | Getty Images]

 

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>