Il derby nel derby: Cassano – Milito

di Gioia Bò Commenta

Ci siamo. Sta per alzarsi il sipario sul derby della Lanterna numero 99 e sin dal mattino la città è invasa da bandiere rossoblucerchiate. Come ogni stracittadina che si rispetti, è difficile lanciarsi in pronostici, qualunque sia il valore delle forze in campo.

Genoa e Samp saranno spinte da motivazioni diverse, dovendo “vendicare” l’una il pareggio interno contro il Bologna, l’altra la sconfitta a Cagliari e, più ancora, quella in Coppa Uefa a Liegi.

Motivazioni diverse animeranno anche la sfida nella sfida, il derby nel derby: stasera non assisteremo solo a Sampdoria – Genoa, ma anche al duello Cassano – Milito, le anime delle proprie squadre, gli unici in grado di regalare la magia che risolve la partita. Eppure per loro non si sono ancora aperte (o meglio, riaperte) le porte della nazionale.

Riuscirà il derby a far cambiare idea ai rispettivi ct? Di certo sappiamo che stasera mister Lippi sarà a Genova per godersi lo spettacolo, nonostante le dichiarazioni del talento barese, che sospetta puzza di bruciato:

C’è molta poca possibilità che possa andare in Nazionale: non so il motivo, può darsi che ci siano altri più forti, probabilmente per Lippi è così. La realtà dei fatti dice che non sarò più convocato in Nazionale finché ci sarà questo allenatore.

Parole pesanti che rischiano di allontanare ancor più le parti. Non che Lippi sia tenuto a darci spiegazioni sulle sue convocazioni, ma forse sarebbe il caso di chiarire una volta per tutte quale sia il motivo dell’esclusione di Cassano dalla nazionale azzurra, qualunque esso sia.

Discorso diverso per Diego Milito, per il quale le porte della Seleccion Argentina restano sempre aperte. Finché c’era Basile in panchina, il Principe ha avuto modo di mettersi in mostra nelle qualificazioni mondiali, ma poi Maradona ha ritenuto opportuno lasciarlo a Genova in occasione dell’amichevole contro la Scozia. Ma non è un no definitivo, anzi il Pibe de Oro ha invitato l’attaccante a continuare di questo passo in maglia rossoblu, lasciando presagire una prossima chiamata.

E stasera tra Pibe de Bari ed il Principe sarà sfida vera, per le rispettive maglie certo, ma anche per dimostrare quanto possano essere utili alle proprie nazionali. Auguri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>