Brescia – Chievo 0-3: fotogallery

di Gioia Bò Commenta

Foto: AP/LaPresse

Fuochi d’artificio al Rigamonti di Brescia nell’anticipo dell’ora di pranzo della ventiduesima di campionato. Le Rondinelle di casa, sempre più in crisi di risultati e relegate al penultimo posto in classifica, cercavano punti preziosi per cominciare la risalita verso una posizione un po’ più comoda. Chievo permettendo, s’intende, considerando che i gialloblu di Pioli non conquistavano tre punti da un secolo, come sottolineava lo stesso tecnico in settimana.

Ne usciva una gara con gli ospiti più propositivi nella prima frazione di gioco, mentre i padroni di casa si limitavano a bloccare le offensive avversarie, tentando la ripartenza, mentre i minuti scorrevano velocemente sul cronometro. Fino al minuto numero 46 del primo tempo, quando Pellissier concretizzava con un’inzuccata uno scambio Mantovani-Fernandes, regalando ai suoi il vantaggio.

Ripresa tutta in salita, dunque, per gli uomini di Beretta, che al terzo minuto della ripresa erano costretti ad incassare anche la rete del raddoppio. Stavolta a vestirsi da bomber era il difensore Mandelli, che sfruttava nel migliore dei modi un tiro d’angolo di Bogliacino. Di lì a qualche minuto il Chievo avrebbe potuto infierire, presentandosi diverse volte dalle parti di Arcari. E tra un un’occasione e l’altra per gli ospiti, arrivava anche un’opportunità per le Rondinelle, con Caracciolo che si vedeva parare il colpo di testa da un Sorrentino quasi inoperoso.

E quando ormai il 2-0 sembrava dover resistere fino al triplice fischio, arrivava anche il micidiale contropiede che portava in gol ancora Sergio Pellissier al terzo minuto di recupero. I tre punti conquistati al Rigamonti portano il Chievo a cento vittorie tonde tonde in Serie A, ma soprattutto mettono fine ad un periodo non proprio esaltante con pareggi, sconfitte e poco fieno messo in cascina. Il Brescia resta tristemente penultimo il classifica con soli 18 punti all’attivo, nonostante il cambio di allenatore di qualche settimana fa. A voi le immagini della gara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>