Santon, il ritorno all’Inter e le indiscrezioni della fidanzata

di Alba D'Alberto Commenta

Le coppie del calcio riescono a far parlare di sé, spesso, nei giornali scandalistici ma stavolta la fidanzata di Santon che è tornato all’Inter, ha fatto molto di più: ha acceso la miccia di una polemica, poi smentita dal giocatore, riguardo la sintonia con i milanesi e la voglia di restare con Newcastle. 

Il terzino ex Newcastle torna all’Inter, lì dove ha mosso i suoi primi passi ma secondo la sua fidanzata questo rientro tra le braccia di mamma Inter, è stato pilotato dal Newcastle che ha costretto Santon a lasciare la squadra. La smentita di Santon su Facebook è perentoria ma la frittata è fatta.

Santon dice sui suoi profili social che non avrebbe mai immaginato di tornare all’Inter ma è la squadra in cui ha mosso i primi passi, dov’è cresciuto e questo ne fa la sua squadra del cuore. La fidanzata, però, avverte i fan di Santon da Twitter: il suo ragazzo aveva rifiutato la proposta dei nerazzurri ma poi non ha avuto più scelta ed è stato costretto dal Newcastle a lasciare la squadra.

Non si è fatta attendere la smentita di Santon che contraddicendo la fidanzata, su Facebook, dichiara che in prima battuta non ha rinunciato l’offerta dell’Inter ma ha chiesto di valutare le proposta. Una valutazione non di tipo economico ma affettivo, insomma ha chiesto il tempo di parlare con la famiglia del nuovo trasferimento in vista. Ma la scelta definitiva non è stata obbligata dal Newcastle, quanto dalla voglia di seguire il suo cuore nerazzurro.

La fidanzata aveva detto di essere delusa dal trattamento riservato a Santon che anche dopo aver recuperato pienamente la forma, non è stato fatto scendere in campo. Un nuovo capitolo che ahimè non si apre nel migliore dei modi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>