Risultati Serie A 10a giornata, Palermo – Milan 2-2

di Giovanni Ferlazzo Commenta

Anticipo 10a giornata Serie A
Stadio Renzo Barbera di Palermo

Palermo – Milan 2-2

Reti: 45′ pt (rig.) Miccoli (P); 2′ st Brienza (P); 24′ st Montolivo (M); 35′ st El Shaarawy (M)

Non è una esagerazione definire la Palermo – Milan di quest’anno, sfida che in passato ha regalato spettacolo nelle zone alte della classifica, come una partita salvezza. La situazione dei rossoneri è precaria, visto che la zona retrocessione, in cui il Palermo è pienamente invischiato, è lontana appena tre punti. Il gioco latita, Allegri è sulla graticola. Stasera bisogna vincere.

Imperativo che vale però anche per i padroni di casa, imbattuti da quattro giornate ma che hanno vinto soltanto una partita su nove. Una vittoria contro una squadra contro il Milan potrebbe dare lo slancio per cambiare volto alla stagione.

MEGLIO I ROSA – E il Palermo dimostra subito di voler dare vita a un nuovo campionato giocando meglio la prima parte, in cui il Milan ha mostrato esattamente tutti i limiti di questo inizio di stagione: costruzione della manovra lenta e prevedibile e attacco sterile, con un Pato che si è mostrato lontanissimo dalla miglior condizione. I padroni di casa vanno vicini al vantaggio almeno in un paio di occasioni con Miccoli, che trovano proprio poco prima dell’intervallo grazie a un calcio di rigore trasformato dallo stesso capitano per fallo di mano di Abate. Una rete meritata quella segnata dai rosanero.

EL SHAARAWY SALVA DIAVOLO – Anche nella ripresa il Palermo parte forte e trova subito la rete del raddoppio grazie a una grande conclusione di Brienza che spiazza un disattento Amelia. Sembra il colpo del K.O. per il Milan che rischia addirittura il 3-0 con Ilicic, non abbastanza freddo da sfruttare un ottimo suggerimento dello stesso Brienza. Allegri decide di togliere Pato e cambiare modulo. E cambia anche la partita.

Gli ospiti giocano meglio, prendono in mano la gara e vanno vicini più volte al gol che trovano intorno al venticinquesimo con Montolivo, bravo a sfruttare una distrazione della difesa avversaria. Passano dieci minuti, El Shaarawy raccoglie palla su un’uscita così così di Ujkani e deposita in rete: è il clamoroso 2-2 tutto sommato meritato visto quanto ha costruito il Milan dal quarto d’ora in poi. La squadra di Allegri allora ci crede e prova a trovare addirittura il colpaccio, ma finisce 2-2.

Photo credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>