Prandelli felice dell’ Europeo, sconfitta causata dalla stanchezza

di Stefano Rodinò 1

La finale di Euro 2012 è finita nel modo peggiore possibile per l’Italia, un 4-0 che non ha precedenti nella storia delle finali degli Europei, una sconfitta sonora e probabilmente bugiarda nel risultato. Prandelli ha parlato dopo la gara, confermando di voler rimanere Ct dell’Italia con l’obbiettivo di fare bene ai prossimi Mondiali di Brasile 2014. La stanchezza secondo il nostro commissario tecnico è stata la prima causa di questa sconfitta, anche se rimangono dubbi sulle scelte di formazione iniziale e sui cambi durante la partita.

PRANDELLI Queste la parole sulla sconfitta contro la Spagna di Prandelli, che da la colpa in prevalenza alla stanchezza fisica della sua squadra, costretta a contenere fin dall’ inizio:

L’interpretazione della partita non è stata sbagliata, ma abbiamo capito subito che bisognava contenere perché eravamo molto stanchi. Questo ci ha tolto tanto equilibrio: la nostra è una squadra che deve stare bene fisicamente per rendere al meglio. Dobbiamo crescere, ma dovremo arrivare a certi appuntamenti dopo aver recuperato gli sforzi fatti dai giocatori in campionato

>>I Voti degli azzurri a Euro 2012

BRASILE 2014 Prandelli ha confermato dopo la partita di voler restare alla guida della nazionale fino ai Mondiali del 2014, vero obbiettivo per questo gruppo:

Resto, non vado via. Il mio futuro è già scritto: ci sono stati momenti in cui il mio stato d’animo era quello che era, ma non ci sono stati mai problemi con la federazione.Certo, nella mia scelta conta anche la sconfitta, l’impossibilità di lasciare così. Parlerò con Abete, questo è un progetto affascinante, difficile ma affascinante

BALOTELLI A fine partita il tecnico è andato a consolare in campo il giocatore su cui ha sempre creduto maggiormente, Mario Balotelli, che era in lacrime per la sconfitta. Ecco quali sono state le parole di Prandelli a SuperMario:

Gli ho detto che deve accettare le sconfitte, che queste sono esperienze da cui trarre forza per le prossime volte. Bisogna saperle accettare, è lo sport: tanti giocatori hanno perso, hanno sofferto ma ora tutto è passato

Photo Credis | Getty Images

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>