Euro 2012, tabloid furiosi con Hodgson, ma lui: “usciamo a testa alta”

di Marco Mancini 3

 

Va bene che il calcio non è una scienza esatta, ma quando è troppo è troppo. Roy Hodgson, ct dell’Inghilterra, ha avuto ieri il coraggio di dire che siccome la sua nazionale ha perso solo ai calci di rigore, allora esce dall’Europeo a testa alta. Per una volta possiamo sorridere noi per la superiorità mostrata dalla nostra nazionale. A fine gara lo score dei tiri in porta dell’Italia si avvicinava a quota 30, quello inglese si fermava a 6. Nemmeno in una partita amichevole tra una squadra di Serie A ed una di Serie C si sarebbe registrato qualcosa di simile.

Se poi ieri Balotelli avesse deciso di essere un po’ più cattivo sotto porta, e magari la sfortuna si fosse girata dall’altro lato visti i due pali colpiti, probabilmente l’Italia avrebbe vinto con un punteggio anche molto largo. Ma Hodgson, che aveva impostato una partita degna del miglior catenaccio dimenticandosi che stava allenando gli inventori del calcio, vede il bicchiere mezzo pieno.

LE CRITICHE – Per fortuna che i tabloid britannici quando c’è da criticare non si tirano mai indietro, e allora ecco i commenti: il Sun definisce “pets” (cagnolini da appartamento) quelli che Ashley Cole aveva definito 11 bulldog. Secondo il quotidiano la partita degli inglesi è stata un’agonia, tanto che sono contenti che la loro stessa nazionale sia uscita dall’Europeo perché probabilmente se avesse vinto ai rigori, contro la Germania sarebbe andata anche peggio. Il commento che fa capire meglio l’aria che tira è questo:

Se avessero vinto ieri notte, sarebbe stata una delle più grandi ingiustizie su un campo di calcio di sempre.

Il Daily Mail ricorda ai tifosi di non prendersela con Cole e Young perché hanno sbagliato i rigori, ma con Hodgson che ha fatto giocare ai suoi una partita inguardabile. La superiorità dell’Italia è stata innegabile, checché ne dicano i giocatori inglesi. Un altro punto su cui tutti i tabloid convergono è la gran partita di Pirlo che è stato immarcabile e che si può affermare sia il principale artefice della vittoria azzurra.

LA DIFESA – L’unico che difende l’ex allenatore dell’Inter è il Daily Star che dice che Hodgson ha fatto un eccezionale lavoro essendo entrato in corsa, e la figuraccia di ieri sera è da attribuire alla mancanza di talenti nella nazionale inglese. Sarà, ma quando tieni in panchina gente come Walcott e con tutte le punte che hai decidi di far giocare per 90 minuti un Rooney che ha un’autonomia di un quarto d’ora, qualche domanda devi pure portela. Infine sempre il Daily Star dice che l’Italia non è una grande squadra. Viene da chiedersi se il giornalista che ha scritto l’articolo abbia visto la partita.

Photo Credits | Getty Images

Commenti (3)

  1. La prestazione di ieri sera è stata un insulto alla gloriosa tradizione del football inglese. Non è stata semplice difesa, ma un catenaccio retrivo, l’anticalcio. Secondo me Hodgson ha chiuso la sua breve esperienza da CT.

    1. me lo auguro, con tutto il rispetto per un professionista come lui, il suo calcio è più adatto ad una piccola squadra come il Fulham che non ad una grande come l’Inghilterra. L’umiliazione con l’Italia dovrebbe avere fatto aprire gli occhi alla federazione inglese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>