Euro 2012, Ancelotti scommette sull’Italia

di Gioia Bò Commenta

Come si comporterà l’Italia ai prossimi Europei di Ucraina e Polonia? Carlo Ancelotti, tecnico del Paris Saint Germain, prova a lanciarsi in pronostico ed è pronto a scommettere che la nazionale azzurra sarà la vera sorpresa di Euro 2012, a dispetto dei bookmakers, che danno per superfavorite altre compagini.

IL CALENDARIO DI EURO 2012

ITALIA SORPRESA DEL TORNEO. Carletto Ancelotti punta dunque sulla squadra di Prandelli e spera che Balotelli riesca a trascinare l’Italia in alto:

L’Italia potrebbe essere la sorpresa di questo campionato. Non ha i favori come la Spagna, l’Inghilterra e la Francia, ma può fare bene. Per gli azzurri sarà importante avere un attaccante in forma e in condizione, molto motivato e serio. Secondo me potrebbe essere Balotelli. Lo spero.

IL RILANCIO DEL CALCIO ITALIANO. Un buon piazzamento degli azzurri potrebbe anche rilanciare il calcio italiano:

Siamo calati nel ranking Uefa è questo è un segnale evidente del momento che stiamo vivendo, ma il calcio italiano resta comunque di altissimo livello, anche e soprattutto per quanto riguarda gli allenatori. In Italia c’è grande varietà di sistemi di gioco e questo porta gli allenatori italiani ad essere fra i più ricercati a livello internazionale. Abbiamo molta esperienza, molte conoscenze. La scuola italiana ha insegnato a tanti, pensiamo solo alla cultura del contropiede. In Inghilterra, ad esempio, non c’è, ma il Chelsea ha vinto con Roberto Di Matteo la Coppa dei Campioni sfruttando proprio il contropiede.

Di fronte agli stdenti della Facoltà di Medicina di Parma. Ancelotti ha poi voluto dedicare una battuta al gioiello di casa, Sebastian Giovinco:

Noi vogliamo fare bene in Europa – ha confermato Ancelotti – e la squadra sarà rinforzata. Giovinco a Parigi? Beh, è una città che raccoglie un milione di visitatori e un posto per lui lo troviamo sicuramente nel nostro stadio, che conta quarantamila spettatori. Giovinco sta bene a Parma e spero che resti qui. Mi ha sorpreso l’exploit finale della squadra e Donadoni ha sicuramente fatto un lavoro eccezionale.

La speranza è che Prandelli possa fare altrettanto con la nazionale.

[Photo Credits | Getty Images]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>