Euro 2008: diamo i numeri!

di Gioia Bò Commenta

Un’ora ragazzi! Manca solo un’ora al fischio di Rosetti, che darà ufficialmente il via alla tredicesima edizione del Campionato Europeo di calcio. Sale la febbre per l’emozionante torneo che ci terrà incollati davanti alla tv per i prossimi venti giorni (o poco più), nella speranza che la nostra Italia riesca a regalarci ancora delle emozioni forti.

Non sapete come ingannare il tempo in questi sessanta minuti? Beh, intanto potete spendere qualche istante per gustarvi questo articolo che tenta di mettere insieme i numeri delle edizioni passate e qualche cifra di quella attuale.

48 sono gli anni passati dalla prima gara dell’Europeo 1960, che vedeva scendere in campo solo 4 nazioni pronte a giocarsi semifinali e finali. Dal 1980 le squadre partecipanti alla fase finale divennero 8, per poi passare alle 16 attuali dal 96 in Inghilterra.


Finora si sono giocate la bellezza di 173 gare, 47 delle quali terminate con il punteggio di parità. La vittoria con il maggior scarto si verificò nell’edizione Belgio-Olanda del 2000, quando gli orange umiliarono la Jugoslavia con un secco 6-1, mentre la partita con il numero maggioro di reti complessive fu la prima in assoluto della manifestazione, Jugoslavia-Francia 5-4.

Delle 173 partite giocate finora, ben 24 si sono concluse dopo i tempi supplementari, ricorrenti in quasi tutte le edizioni, ad eccezione di Belgio ’72 e Germania ’88.

Ancora numeri. Per la manifestazione di quest’anno sono stati spesi 600 milioni di Euro, ma la macchina organizzativa spera di ottenere un ritorno economico di almeno il doppio della cifra. Un risultato che sarà possibile raggiungere, vista la presenza massiccia dei tifosi al seguito delle varie nazionali. Da oggi fino al 29 giugno si prevedono in terra svizzera ed austriaca due milioni e mezzo di stranieri in visita.

1,1 milioni i biglietti già venduti (praticamente i ticket sono da tempo esauriti), di fronte ad una richiesta di 8,7 milioni! Se partite dall’Italia senza il prezioso tagliando, preparatevi a sborsare fino a 3500 euro per gustarvi la gara dagli spalti.

Ultimi numeri. 35.000 accrediti, 8.300 rappresentanti di stampa e tv, 5.000 volontari e 29.000 agenti impiegati tra Austria e Svizzera.

Ma ora basta, ragazzi. E’ arrivato il momento di spegnere il pc ed accendere la tv. La febbre sale: che lo spettacolo abbia inizio. E forza azzurri!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>