Coppa Uefa: tutto rimandato alle gare di ritorno

di Marco Mancini 1

A differenza dello scorso turno, le partite di andata degli ottavi di finale della coppa Uefa non decidono nulla, anzi fanno capire quanto saranno infuocate le sfide del ritorno. Alla fine dei conti la squadra friulana è quella che esce meglio dalle gare del giovedì, in quanto in grado di contare su un bel 2-0 pulito, che soltanto qualche sciocchezza potrà rovinare nel ritorno.

Delle altre 7 partite, solo il Manchester City ha eguagliato i bianconeri, vincendo 2-0 in casa contro l’Aalborg. Il problema però è che si sa che gli inglesi quest’anno, soprattutto fuori casa, hanno enormi difficoltà, hanno numerosi problemi di testa, che li abbatte appena le cose vanno male, e sono troppo Robinho-dipendenti. Ieri il brasiliano era in gran giornata, e forse le due reti che sono arrivate sono troppo poche. Ma non è detto che al ritorno sia lo stesso. Anche perché l’Aalborg in casa non è una squadra da sottovalutare, dato che nello scorso turno ne aveva rifilati 3 al Deportivo Lacoruna.

Nessuna vittoria per le squadre in trasferta, ma soltanto due pareggi e solo vittorie per le squadre di casa. La squadra che ne esce meglio, da questo punto di vista, è il Galatasaray, che in trasferta contro una delle favorite, l’Amburgo, prima va in vantaggio con Akman e poi, dopo il pareggio rimane in 10, ma regge l’1-1 fino alla fine. Questo potrà essere un enorme vantaggio nella gara di Istambul. Solo 0-0 invece tra Psg e Braga, dove il calciatore di maggior talento tra i francesi, Kezman, ha sulla coscienza la rete della vittoria letteralmente mangiata a pochi minuti dalla fine.

Una delle gare più interessanti della giornata era Marsiglia-Ajax, e di certo non ha tradito le aspettative. Ci vogliono solo 19 minuti per Cheyrou per portare in vantaggio i francesi, che amministrano bene il vantaggio e raddoppiano con Niang. Quando sembrava tutto facile arriva la rete dell’Ajax a 10 minuti dal termine, che adesso complica un pò le cose. Finiscono tutte 1-0 le altre partite. Il Werder rischia contro il St. Etienne, ma alla fine la rete di Naldo la mantiene in vantaggio; il Cska Mosca mette in campo la sua maggiore esperienza e supera senza grossi problemi lo Shakhtar, mentre il derby ucraino, Dinamo Kyev-Metalist, si conclude in favore dei padroni di casa che vincono grazie alla rete di Vukojevic, ma che di certo non possono dormire sonni tranquilli nella gara che si terrà la prossima settimana.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>