Coppa Italia terzo turno: cade il Cesena, Lazio e Udinese a valanga

di Moreno Commenta

Foto: AP/LaPresse

Fiorentina-Empoli 1-0
Cesena–Novara 1-3 d.t.s.: 44′ pt Schelotto (C), 9′ st Rubino (N), 105′ Evola (N), 110′ rig. Gigliotti (N)
Brescia–Cittadella 1-0: 30′ st Diamanti (B)
Udinese–Padova 4-0: 21′ pt Floro Flores (U), 25′ pt e 12′ st Corradi (U), 44′ pt Angella (U)
Vicenza–Ascoli 1-0: 18′ st Rossi
Crotone–Albinoleffe 0-1: 9′ st Piccinni (A)
Frosinone–Reggina 2-4 d.t.s.: 34′ pt Basso (F), 40′ pt e 7′ st Sy (R), 43′ pt Basso (F), 14′ pts Castiglia (R); 16′ sts Adiyiah (R)
Atalanta–Livorno 0-1: 42′ st Cellerino (L)
Bologna–Modena 3-2: 32′ pt Tamburini (M), 15′ e 43′ st Ramirez (B), 16′ st Mazzarani (M), 38′ st Radovanovic
Cagliari–Piacenza 3-0: 32′ pt e 45′ pt Nenè (C), 15′ st Acquafresca (C)
Catania–Varese 4-3 d.t.s.: 12′ Pesce (C), 26′ pt Antenucci (C), 7′ e 33′ st Eusepi (V), 11′ st Morimoto (C), 32′ st rig. Frara (V), 116′ Suppo Spolli (C)
Lazio–Portogruaro 3-0: 8′ pt Gonzalez (L), 37′ st Kozac (L), 9′ st Bresciano (L)
Lecce–Siena 3-2: 31′ Immobile (S), 43′ Bertolacci (L), 6′ st Corvia (L), 16′ st Chevanton (L), 35′ st Kamata (S)
Chievo-Sassuolo giovedì 28 ottobre ore 15
Bari-Torino giovedì 28 ottobre ore 20.45

Cesena–Novara 1-3 dts: Schelotto illude con un tiro da buona posizione su cui Fontana non può nulla ma nella ripresa gli ospiti riescono a pareggiare con un colpo di testa di Rubino. Nei supplementari si scatenano i piemontesi: Evola sugli sviluppi di una azione personale e Gigliotti trasformando un penalty concesso per fallo di Benalouane regalano la qualificazione al Novara.

Brescia–Cittadella 1-0: chiamato a prendere per mano le Rondinelle, Diamanti risponde presente e infila la porta avversaria finalizzando una buona manovra corale. Il Cittadella se la gioca ma il Brescia non molla un pallone.

Udinese–Padova 4-0:
tutto facile per i friulani che archiviano la pratica dopo i primi 45′ di gioco. Sblocca Floro Flores, raddoppia Corradi e triplica, a un minuto dall’intervallo, Angella. Nella ripresa, ancora Corradi a segno per la doppietta personale. Il resto è ordinaria amministrazione a fronte di un Padova mai pericoloso (e neppure eccessivamente motivato).

Vicenza–Ascoli 1-0: antipasto di B tra due formazioni che hanno saputo, pur risparmiando energie importanti, onorare l’impegno. Il gol della vittoria locale è siglato da Rossi dopo 18′ del secondo tempo. Marchigiani in forcing nel finale ma la retroguardia locale chiude ogni spazio.

Crotone–Albinoleffe 0-1: un acuto di Piccinni al 9′ della ripresa basta e avanza. Gli uomini di Mondonico difendono il vantaggio senza eccessivi patemi, Crotone sottotono.

Frosinone–Reggina 2-4 d.t.s.: impresa calabrese? Sy, verrebbe da rispondere visto che gli amaranto espugnano Frosinone anche grazie alla prestazione da applausi di Sy, autore di una doppietta e di svariati altri quasi gol. A nulla è valso il doppio vantaggio ciociaro (due volte Basso) mentre i supplementari hanno reso manifesto il crollo dei padroni di casa, costretti a soccombere per le reti di Castiglia e Adiyiah.

Atalanta–Livorno 0-1: sembrava che fosse giunto il tempo dei supplementari. Invece no: a 3′ dal termine, Cellerino sembra ricordare a qualuno il motivo del clamore che suscitò il suo acquisto da parte della dirigenza labronica (pareva fosse arrivato il nuovo fenomeno, i fatti hanno smentito giorno dopo giorno). Stavolta la punta si fa trovare lì e, palla al piede, la butta dentro e regala al Livorno il passaggio del turno.

Bologna–Modena 3-2: tanta paura per i felsinei che riescono a rimontare per due volte lo svantaggio (in gol prima Tamburini e poi Mazzarani) con una ripresa tutta grinta. Doppietta per Ramirez, in gol anche Radovanovic.

Cagliari–Piacenza 3-0: nulla da fare per gli emiliani che si trovano a fronteggiare un Cagliari motivatissimo. Nenè (doppietta) e Acquafresca contribuiscono a rendere il compito dei sardi estremamente semplice.

Catania–Varese 4-3 dts:
l’harakiri Catania serve al Varese i supplementari su un piatto d’argento. Pesce e Antenucci spianano la strada dei locali, Eusepi prova a reagire ma Morimoto replica con prontezza. In due minuti, tuttavia, gli ospiti pareggiano. Frara (32′ st) e ancora Eusepi (33′ st) azzerano il divario. A 4′ dal termine del secondo tempo supplementare, Suppo Spolli tranquillizza il tifo di casa finalizzando una ripartenza locale.

Lazio–Portogruaro 3-0: Gonzalez (cross in mezzo perfetto di Foggia e inzuccata vincente del centrocampista) e Kozac (sinistro al volo) archiviano nella prima frazione. Nella ripresa Rocchi si inventa uomo assist: Bresciano sfrutta, Kozac manda sulla traversa.

Lecce–Siena 3-2: compito tutt’altro che semplice per i salentini in formato “turn over” contro un Siena che, leggendo la rosa, farebbe invidia a più di un presidente di A. Il vantaggio ospite di Immobile spaventa i padroni di casa ma non li tramortisce. La replica giallorossa è da applausi: Bertolacci, Corvia e Chevanton ribaltano il punteggio e vanificano la frete di Kamata nel finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>