Coppa Italia terzo turno: bene Chievo e Bari

di Moreno 1

Foto: AP/LaPresse

Posticipi del terzo turno di Coppa Italia
Stadio Bentegodi, Verona:
Chievo Verona-Sassuolo 2-0
Reti: 44′ pt Mandelli (C), 35′ st Moscardelli (C)

Stadio San Nicola, Bari:
Bari-Torino 3-1
Reti: 4′ Caputo (B), 11′ aut. Rossi (B), 19′ st rig. Parisi (B), 25′ st Pulzetti (B)

Chievo Verona-Sassuolo 2-0: i clivensi passano il turno liquidando un Sassuolo dignitoso ma incapace di replicare alle offensive locali. Bastano due reti, una per tempo: occorre attendere fino al 44′ per assistere al vantaggio dei padroni di casa. Un calcio d’angolo di Bogliacino (non a caso indicato quale uno dei migliori esecutori del passaggio da corner di tutta la massima serie) mette Mandelli nelle condizioni di incornare indisturbato (Pomini non esente da colpe). Nella ripresa è invece Moscardelli a sfruttare nel migliore dei modi il passaggio filtrante dello stesso Bogliacino (79′) e smorzare i tentativi di affondo degli ospiti. Per il Chievo, prossimo turno delicato: di fronte il sorprendente Novara (capolista della cadetteria) che ha saputo espugnare Cesena rimontando la rete di Schelotto e dilagando nel corso dei supplementari.

Bari-Torino 3-1: fanno tutto i pugliesi. Prima il vantaggio con Caputo che, passati 4′ di gioco, finalizza la prima palla utile con l’opportunismo che gli è consueto. Dopo 7′, tuttavia, la pressione granata frutta l’autogol di Rossi, sfortunato nella deviazione del tiro di Gasbarroni da calcio piazzato. Ospiti bene organizzati per il resto della frazione e capaci di dare la sensazione di potersela giocare. La ripresa, in ogni caso, svela il volto migliore dei Galletti, bravi a trovare il secondo vantaggio con Parisi, a cui è affidato il tiro dal dischetto in seguito al fallo di Cofie su Rivas. La manovra pugliese diventa fluida, i granata non osano più.Il capolavoro di Pulzetti, che al 25′ lascia partire un tiro a giro dal limite dell’area, vale la marcatura della tranquillità. Il quarto turno mette di fronte Bari-Livorno, l’ex di turno è proprio l’autore della prodezza di serata, Nico Pulzetti.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>