Coppa America 2011: Venezuela – Ecuador 1-0

di Moreno 1

Foto: AP/LaPresse

Seconda giornata del girone B della coppa America 2011
Venezuela-Ecuador 1-0
Rete:
17′ st Cesar Gonzalez

Venezuela – Ecuador 1-0

Non sta decollando l’edizione 2011 della coppa America. In Argentina, complice anche le opache prestazioni delle nazionali più attese, si è ancora in attesa che i migliori – intesi come calciatori e collettivi – mostrino qualcosa di importante. La prima considerazione consequenziale è che, laddove il teatro argentino dovesse servire a far lievitare ulteriormente il prezzo dei giovani talenti, in tale scopo la competizione non ha garantito un supporto. La seconda: ci si sta appassionando poco e, neppure i calciofili che non avrebbero resistito un luglio intero senza partite, sembrano mostrare trasporto.

Allo stadio Padre Ernesto Martearena di Salta si contrappongono Venezuela ed Ecuador: dopo il rocambolesco 2-2 della partita tra Brasile e Paraguay, con i verdeoro in grado di salvarsi all’ultimo minuto utile grazie a un acuto del neoentrato Fred, tocca alle altre due nazionali del gruppo B. Venezuela ed Ecuador cercano punti preziosi che, a causa dell’equilibrio evidenziato dalla classifica, potrebbero anche servire a garantire loro una qualificazione insperata alla fase successiva. Le fasi iniziali sono di marca venezuelana. Al 7′ la prima azione significativa: Gabriel Cichero va alla conclusione cercando di finalizzare una manovra corale, palla respinta dall’estremo avversario e recuperata da Nicolas Fedor.

Il tiro di quest’ultimo, da buona posizione, si spegne a lato. Ancora Venezuela al 10′: Martearena si incunea e calcia, sfera a lato. Medesimo esito, 3′ dopo, per la conclusione di Maldonado. La replica ecuadoregna giunge al 19′: Benitez ci prova dal limite, pallone alto. Non inquadrano lo specchio neppure Fedor e Ayovi. Il finale di frazione è dei venezuelani: prima Vizcarrondo, poi Gonzalez e Arango sfiorano i montanti ai lati del portiere ecuadoregno.

Ripresa in mano al Venezuela: il pressing è asfissiante, la capacità di intessere trame si fa di volta in volta più lineare. I tentativi di andare a rete sono tutti dei venezuelani ma Arango, Gonzalez e Perozo sprecano in maniera maldestra le proprie opportunità. E’ il 17′, tuttavia, quando la squadra più intraprendente trova la via della rete: azione manovrata da Fedor e Gonzalez e, se il primo assiste, il secondo è micidiale nel trafiggere l’estremo avversario. E’ la marcatura che mette l’Ecuador con le spalle al muro e lancia i venezuelani in vetta alla classifica del gruppo B.

Commenti (1)

  1. Grande Giappone (femminile).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>