Champions League 2012, risultati andata ottavi di finale

di Marco Mancini Commenta

Lione – Apoel Nicosia 1-0: 58′ Lacazette
Bayer Leverkusen – Barcellona 1-3: 41′, 55′ Sanchez, 52′ Kadlec (BL), 88′ Messi
Zenit Sanpietroburgo – Benfica 3-2: 20′ Maxi Pereira (B), 27′, 88′ Shirokov, 71′ Semak, 87′ Cardozo
Milan – Arsenal 4-0: 15′ Boateng, 38′, 49′ Robinho, 79′ Ibrahimovic (cronaca)
CSKA Mosca – Real Madrid 1-1: 28′ Cristiano Ronaldo (RM), 93′ Wernbloom
Napoli – Chelsea 3-1: 27′ Mata (C), 39′, 65′ Lavezzi, 47′ Cavani (cronaca)
Basilea – Bayern Monaco 1-0: 86′ Stocker
Olympique Marsiglia – Inter 1-0: 93′ Ayew (cronaca)

Si è appena concluso il primo gruppo di partite di andata degli ottavi di finale di Champions League, non senza sorprese, più o meno piacevoli. In queste gare, spalmate su 4 giorni diversi, sono due le squadre che si mettono in mostra, il Basilea e soprattutto il nostro Napoli che continua a far esaltare il mondo del calcio grazie al trio Cavani-Lavezzi-Hamsik.

LE SORPRESE – Queste due squadre, date per spacciate alla vigilia visto che incontravano due club molto più titolati come Chelsea e Bayern Monaco, hanno compiuto l’impresa in casa di riuscire a vincere, ma di certo non potranno rilassarsi nella gara di ritorno. I partenopei ad esempio sono riusciti a segnare ben 3 gol, ma quella rete subita complica un po’ le cose, visto che nella partita di ritorno allo Stamford Bridge può anche permettersi di perdere, ma solo con un gol di scarto. Cosa che può fare anche il Basilea in casa del Bayern, ammesso che riesca a segnare almeno un gol.

LE CERTEZZE – L’unica squadra che alla fine di questo turno sembra già avere la qualificazione in tasca è il Barcellona che è andato a vincere 1-3 in casa del Bayer Leverkusen, con i tedeschi che nella partita di ritorno sono costretti a vincere come minimo per 3-0 al Camp Nou per sperare nella qualificazione, impresa impossibile. Lo è quasi anche per l’Arsenal, sconfitto 4-0 dal Milan, che però disputerà il ritorno a Londra. Ma è chiaro che al primo gol dei rossoneri la partita si potrà dire conclusa.

Così così la situazione del Real Madrid che ha dalla sua un tasso tecnico di gran lunga superiore a quello del CSKA Mosca ed un ritorno al Bernabeu in cui può persino permettersi di pareggiare 0-0, ma con pari dal 2-2 in poi sarebbe fuori, dunque Mourinho è costretto a cercare di vincere.

LE QUALIFICAZIONI APERTE – Rimangono molto aperte infine Lione-Apoel, con i ciprioti che hanno dimostrato di non essere arrivati agli ottavi solo per miracolo, e che aspettano i francesi nella bolgia dello stadio di casa che quest’anno ha mietuto diverse vittime; ma anche la qualificazione dell’Inter, con il ritorno a San Siro che potrebbe annullare l’1-0 sfortunato arrivato a Marsiglia in una gara che ha ancora tutto da dire. Infine, sicuro spettacolo anche in Benfica-Zenit, dopo il 3-2 dell’andata tutto può succedere. Ai portoghesi basta vincere per 1-0 per passare il turno, ma di certo ci si attende una goleada.

Questo il calendario delle sfide di ritorno:

6 marzo: Benfica-Zenit,  Arsenal-Milan
7 marzo: Apoel-Lione, Barcellona-Bayer Leverkusen
13 marzo: Inter-Marsiglia, Bayern Monaco-Basilea
14 marzo: Chelsea-Napoli, Real Madrid-CSKA Mosca

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>