Il Real Madrid in coro: Animo Abidal

di Gioia Bò Commenta

Foto: AP/LaPresse

Di fronte a certe notizie non c’è rivalità che tenga, il campanilismo e le ragioni di bandiera passano in secondo piano e tutti si stringono in un’unica forte preghiera. Inutile dire che ci riferiamo alla notizia che questa mattina ha sconvolto il mondo del calcio: Abidal ha un tumore al fegato e deve essere operato quanto prima. E se da noi la notizia ha avuto grande rilevanza, in terra di Spagna è riuscita addirittura a far passare in secondo piano il ritorno degli ottavi di finale di Champions League tra il Real Madrid ed il Lione.

Ed è proprio prima e dopo questa partita che il calcio ha mostrato il suo lato migliore, lasciando da parte qualunque tipo di appartenenza. Sugli spalti si sono moltiplicate le dimostrazione d’affetto per lo sfortunato calciatore, con striscioni e messaggi di auguri. Il minuto di silenzio in favore del Giappone ha preso le sembianze di un unico grande abbraccio per Abidal. Ma non finisce qui, perché i giocatori del Real Madrid a fine gara hanno indossato una maglia con una scritta che vale più di mille parole: Animo Abidal.

La manifestazione di affetto dei giocatori del Real arriva al termine di una giornata lunghissima, durante la quale il difensore francese è stato raggiunto da numerosi messaggi di auguri da parte di molti colleghi. Il primo a farsi sentire via Twitter è stato Kakà:

Che notizia triste per Eric… Pregheremo per lui, che Dio lo benedica.

Non potevano mancare gli auguri dei compagni di squadra del Barcellona, primo fra tutti capitan Puyol:

Forza Abi, siamo tutti con te. Sei una persona forte e sicuramente supererai anche questo.

Più prolisso il nostro Francesco Totti:

Oggi ho sentito la bruttissima notizia riguardante il tumore al fegato diagnosticato ad Abidal, uno dei grandi calciatori del Barcellona. Ricordo quando lo abbiamo affrontato nel 2006 durante la finale dei Mondiali giocata a Berlino tra Francia e Italia: Eric è un grande sportivo, versatile sul campo e sempre tenace. Domani verrà operato e sarà il giorno della sua battaglia più importante, più di qualunque partita. Essere calciatori e uomini di sport ci unisce tutti quando accadono queste cose, le sentiamo ancora più vicine. Posso solo mandarti il mio augurio Eric, ma lo faccio col cuore: supera questo momento e torna più forte di prima.

Ci uniamo all’augurio del capitano giallorosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>