Champions League: Manchester, Villareal e Juventus raggiungono il Barça ai quarti

di Marco Mancini Commenta

Grande regalo nella serata di Champions da parte dello Zenit alla Juventus. Vincendo a Minsk contro il Bate Borisov mette al sicuro la qualificazione dei bianconeri, e di conseguenza in grosso pericolo il Real Madrid. Il peso del bomber Pogrebnyak in campo si sente, perchè è proprio lui a sbloccare la partita che consegna probabilmente la qualificazione alla Uefa alla legittima detentrice in carica.

Nel girone della Fiorentina invece le cose si complicano, dato che il Lione batte senza patemi d’animo la Steaua Bucarest. I rumeni non danno alcun fastidio ai francesi che potrebbero dilagare, ma si fanno bastare un errore del portiere avversario su una punizione di Juninho e la difesa allegra dei rossoblù nel finale. Ora la Fiorentina rischia di non qualificarsi nemmeno vincendo entrambe le prossime partite.

Tutto facile nel girone E per il Manchester United e il Villareal. Entrambe pareggiano una gara che teoricamente avrebbero dovuto vincere senza problemi contro Celtic e Aalborg, ma il punto basta lo stesso per mettere al sicuro la qualificazione.  Alla fine bene così per entrambe, perchè i Red Devils si salvano a 6 minuti dalla fine grazie ad un colpo di testa di Giggs che raddrizza una partita che forse il Celtic avrebbe meritato di vincere, mentre nella goleada di risposta al 6-3 dell’andata il Villareal pareggia all’82’, guadagnando la qualificazione.

C’è ancora qualche incertezza invece nel gruppo G, dove l’Arsenal rende manifesta la difficoltà che sta incontrando in questo periodo a fare gioco, e lo dimostra lo squallido 0-0 con poche emozioni ottenuto contro il Fenerbache già eliminato da due settimane. Nell’altra gara il Porto restituisce il favore alla Dinamo Kiev che era andata a vincere in Portogallo, battendola con un ribaltone incredibile proprio nel finale, con una rete di Lucho Gonzales al 92′, proprio quando agli ucraini sembrava di intravedere la meta della qualificazione. Risultato ribaltato quindi, come le posizioni in classifica, che lasciano ancora un buon vantaggio ai londinesi, ma che vedrà Porto e Dinamo giocarsela fino all’ultima giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>