Juventus, per il dopo Amauri ci sono Benzema, Maxi Lopez o Huntelaar

di Marco Mancini Commenta

Foto: AP/LaPresse

Se fino a ieri la Juventus era alla ricerca di un attaccante senza fretta, ora ne ha bisogno più che mai. L’infortunio di Amauri pare molto serio, 2-3 mesi di stop che potrebbero tradursi in tutta la stagione se il calciatore volesse operarsi, ed anche in caso contrario bisognerebbe vedere quanto può durare un attaccante che si fa male con così tanta continuità. E allora al via il toto-attaccante.

Il nome che viene fatto con più insistenza torna ad essere quello di Karim Benzema. Il francese era già stato accostato alla Juventus, ma anche ad altri club come il Milan e l’Aston Villa. Ultimamente Mourinho ha affermato che non è più in vendita, ma siccome i due non si sono mai piaciuti, è chiaro che se a Madrid a gennaio dovesse arrivare qualche altro attaccante, Benzema farebbe le valigie. E vista la disponibilità economica dei bianconeri, il club di Delneri si posiziona in pole position per acquistarlo.

Ma le alternative non mancano, e si tratta di calciatori che potrebbero arrivare sia in prestito che a titolo definitivo, anche se la prima opzione è quella preferita. Il nome nuovo è quello di Huntelaar, che poi tanto nuovo non è visto che i bianconeri lo seguivano ancor prima che firmasse con il Milan. L’olandese ha iniziato alla grande la stagione, segnando a ripetizione sia in campionato che in nazionale, ma il suo Schalke 04 è attualmente in zona retrocessione, e probabilmente l’attaccante potrebbe decidere di non voler lottare per salvarsi, ma puntare invece allo scudetto in Italia, dove sul finire della scorsa stagione si stava cominciando ad ambientare.

Il nome più probabile sembra però Maxi Lopez in quanto già inseguito da Marotta dall’inizio della stagione, e con cui non è escluso che i contatti siano già in stato avanzato. Altre alternative sono Maccarone, che dopo l’esplosione di Pinilla ed il ritorno di Miccoli gioca con il contagocce a Palermo, Diego Forlan, che però l’Atletico Madrid preferirebbe lasciar partire a fine stagione e non già a gennaio, e Robert Acquafresca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>