L’Italia torna ad essere un Paese per vecchi, in arrivo Aimar e Van Nistelrooy

di Marco Mancini 1

Se i club di serie A volevano staccarsi l’etichetta di “Paese per vecchi”, come ci avevano definito i giornalisti sportivi anglosassoni, di certo operazioni come queste non vanno in quella direzione. A causa dei tanti problemi con i centrocampisti biancazzurri, primo fra i quali il migliore, Ledesma, Lotito sembra voler tornare sul mercato e cercare uno che il ruolo di regista ce l’ha nel sangue. Si tratta di Pablo Aimar, un calciatore una volta considerato fenomeno, ma che poi si è un po’ perso.

Maradona lo sta facendo tornare grande, costruendogli la nazionale argentina addosso, e allora potrebbe arrivare anche il riscatto in una grande del calcio europeo. La sua clausola rescissoria che lo lega al Benfica è di 20 milioni di euro, ma forse si potrebbe anche fare uno scambio proprio con Ledesma.

Sull’altra sponda di Roma, a causa dei continui acciacchi di capitan Totti, della poca vena realizzativa di Baptista, e dell’inaffidabilità di Vucinic, si ritorna su una vecchia fiamma: Ruud Van Nistelrooy. L’olandese è stato cercato dai giallorossi sia a gennaio scorso che in estate, ma entrambe le volte disse di no. Ora è la quarta scelta di Pellegrini, dietro Raul, Benzema e Higuain. Con il mondiale alle porte potrebbe decidere di lasciare Madrid.

Il talento di entrambi i calciatori non è in discussione, ma l’olandese arriverebbe a 33 anni, Aimar la prossima estate a quasi 31. Non era il caso di puntare su qualcuno con la carta d’identità un po’ meno pesante?

Commenti (1)

  1. Mi ricordo che fino al 2006 Vanny era sempre nella mia squadra accanto a Sheva appoggiati da Del Piero, che ricordi, grande bomber dall’indiscusso talento anche se ora ha 33 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>