Ibra-Eto’o, Maicon al Real e gli altri incredibili affari del mercato estivo

di Marco Mancini 1

Il calciomercato estivo si avvicina, e i tifosi delle grandi squadre cominciano a scalpitare. In Italia soltanto i tifosi della Juventus possono stare tranquilli, almeno stando a sentire l’ad Blanc, che non dice quale tra i tanti nomi (Cassano, Diego, Silva, ecc.) verrà, ma assicura i propri tifosi che un grosso affare verrà fatto.

Le altre big del calcio italiano invece stanno più sulla graticola. La situazione più assurda ce l’ha l’Inter, che per cercare una soluzione in attacco rischia di veder partire proprio il suo calciatore migliore, Zlatan Ibrahimovic. Tutto nasce dalla ricerca di una prima punta di peso. Ibra non ha intenzione di giocare in quel ruolo, e Preziosi nicchia per Milito. La soluzione è stata individuata in Eto’o, ma siccome il contratto del calciatore del Barcellona scade nel 2010, i nerazzurri dovranno scegliere se aspettare un’altra stagione per prenderlo, o acquistarlo subito. Il problema è che i blaugrana hanno detto che cederebbero il camerunense solo se ci fosse lo scambio con Ibrahimovic.

Si sa che lo svedese ha qualche problema con la dirigenza, ma in questo modo Moratti guadagnerebbe una barca di quattrini da investire per i famosi 5-6 acquisti importanti chiesti da Mourinho più una prima punta di peso. Anche perché un’altra punta di valore ci vuole, e le attenzioni tornano a spostarsi su Aguero. L’Atletico non ha intenzione di lasciarlo andare, ma se non dovesse qualificarsi per la Champions League sarà difficile trattenerlo. Per questo Moratti ha già pronto lo scambio con Suazo (più soldi). Se non dovesse andare in porto l’affare Ibrahimovic, il modo per far soldi lo offre il Real Madrid chiedendo Maicon per una cifra non ancora ufficiale, ma sicuramente con tanti zeri.

Capitolo MIlan. La questione difesa pare debba chiudersi con l’acquisto di Thiago Silva e forse con quello di Maxwell, in quanto la dirigenza rossonera ha deciso di rischiare e puntare sul recupero di Nesta. Una bella scommessa, visto che l’ex azzurro non gioca più da due anni, e fare da titolare nella difesa di una squadra che si presume giocherà la Champions League è molto pericoloso. Si punta invece all’attacco, in cui ritorna di moda Adebayor, e sul portiere, per cui i nomi in lizza sarebbero due, e cioè Marchetti del Cagliari e Valdes del Barcellona. Per il centrocampo invece l’osservato speciale è il parmense Mariga. Quasi sicuro invece l’addio di Ancelotti.

Ma chi avrà un calciomercato più doloro potrebbe essere la Roma. Se non dovessero arrivare i 30 milioni della Champions, oltre a partire Mexes, potrebbe fare le valigie anche il portiere Doni, per cui il Manchester City ha offerto 14 milioni. Si allontana anche Floccari, dato che il West Ham ha offerto all’Atalanta 10 milioni per avere il suo cartellino.

Chiudiamo con uno dei casi più assurdi. L’ex pallone d’oro nonchè campione del mondo Fabio Cannavaro rischia di rimanere disoccupato. Adesso è il Real che non gli vuole rinnovare il contratto perché troppo vecchio; il Milan come abbiamo visto non ha voglia di investire tanto sulla difesa, De Laurentiis ha detto che non spenderebbe tanto per un calciatore di 36 anni e nessun altro club, a parte Manchester City e Tottenham che rischiano di non fare nemmeno la coppa Uefa, è interessato a lui. L’unica cosa che gli resta da fare è abbassarsi l’ingaggio o cambiare mestiere.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>