Calciomercato Milan, Pato resta e Tevez non arriva

di Gioia Bò 7

Neanche il tempo di annunciare la fuga repentina da Milanello e l’accordo raggiunto con il Paris Saint Germain, che già arriva la smentita ufficiale: Pato resta al Milan e così facendo, blocca di fatto l’arrivo in rossonero di Carlos Tevez. A rendere note gli ultimi sviluppi della vicenda è il sito del club milanese in una nota:

Il Milan comunica che Alexandre Pato resterà in maglia rossonera. L’attaccante ha deciso di proseguire con il Milan la sua giovane, splendida e vincente carriera. Pato ha voluto commentare così: ‘Il Milan è casa mia. Non volevo interrompere la mia carriera in rossonero dopo aver vinto i miei primi due trofei con questa maglia. Voglio contribuire a scrivere la storia del Milan e ai successi futuri di questa società con allegria e in perfetta armonia con tutto l’ambiente. Questa gioia mi darà la carica per affrontare le partite future con maggiore entusiasmo, voglia di vincere e fare gol. Oggi per me è un giorno speciale. Ringrazio il presidente Berlusconi, la società e tifosi che hanno sempre creduto in me.

Il Papero dunque resta in maglia rossonera, nonostante l’accordo raggiunto con il club francese nella tarda mattinata di oggi. Eh sì, perché il brasiliano è stato davvero ad un passo dai parigini, prima che la “voce del padrone” si facesse sentire. Stando alla ricostruzione fatta da MilanNews.it, infatti, Pato avrebbe lasciato Milanello per raggiungere la capitale francese, mentre Galliani a Manchester metteva a punto gli ultimi ritocchi dell’affare Tevez.

L’INTERVENTO DI BERLUSCONI E LA RINUNCIA A TEVEZ. La stampa a quel punto si è scatenata, dando per conclusi entrambi gli affari, ma nessuno aveva fatto i conti con il patron Silvio Berlusconi. L’ex Premier avrebbe chiamato Galliani per ribadire la propria volontà di trattenere Pato. A qual punto Galliani ha interrotto le trattative con gli inglesi per l’acquisto dell’Apache e si è messo in moto per rientrare a Milano. Fin qui la storia di questo tormentato pomeriggio. La speranza è che sia finita qui e che non spunti fuori l’ennesimo dietro-front.

AGGIORNAMENTI:

Ore 18.00: Dopo il rifiuto di Pato il PSG ha virato fortemente su Tevez. Pronta un’offerta di 30 milioni per portarlo a Parigi. La favorita resta comunque l’Inter, vista la preferenza del giocatore nel campionato italiano.

Ore 18.30: Barbara Berlusconi, compagna di Pato, dichiara a Telelombardia che era a conoscenza della trattativa tra il brasiliano ed il PSG e che era d’accordo. A bloccare tutto è stato il padre Silvio Berlusconi.

Ore 21.30: Ecco le dichiarazioni di Galliani appena atterrato agli scali privati di Linate:

Non lo definirei un no di Pato al PSG ma una sua volontà di restare al Milan. Ha scelto questa strada e le operazioni erano collegate e soggette a clausole sospensive. Pato ha deciso, io sono contento. Nel mio fatalismo, credo che i giocatori devono scegliere la loro vita. Mi ricordo un no di Vialli e poi arrivò van Basten… Boban al Marsiglia. Se Pato vuole rimanere, speriamo che faccia bene con noi. So cosa sta succedendo di Tevez, non m’interessa dell’inter. Noi restiamo così. Tutta la vicenda è nata dal problema di Antonio Cassano che speriamo che possa recuperare il prima possibile. L’ho sentito bello carico. Richiamare il City? Vediamo

Ore 21.40: Il giornalista Paolo Bargiggia, presente negli studi di Premium Calciomercato ha dichiarato che Carlos Tevez avrebbe nuovamente fatto sapere alla dirigenza del City e quindi alle principali pretendeti, PSG e Inter, di essere intenzionato ad aspettare ancora il Milan.

SONDAGGIO:

[poll id=”25″]

[Photo Credits | Getty Images]

 

 

Commenti (7)

  1. io sono un grande tifoso del milan è se fossi nei panni di galliani cederei robinho che al milan sta giocando male è segna poco con i soldi di robinho comprerei tevez più amauri per la champion che ne pensate?

    1. Robinho non ha il mercato di Pato. Si tentava di vendere il Papero perché il PSG era disposto a pagare 30 milioni, per Robinho al massimo si riescono a tirar su 5-6 milioni, nemmeno il costo di Amauri…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>